Mar. Dic 10th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

I ricchi del mondo ammazzano ogni anno 6 milioni di bambini!

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

I governi hanno davvero intenzione di arginare l’infinita serie di scandali fiscali? È questo che si chiede Oxfam. E si dà anche una risposta: “allora mettano al primo posto gli interessi dei cittadini e da parte quelli delle corporation e dei super ricchi”. Così commenta, in una nota, ‘Paradise Papers’, l’inchiesta pubblicata dal Consorzio Internazionale dei Giornalisti Investigativi (Icij), che mette alla luce, dopo i Panama Papers, ulteriori dettagli sul modus operandi di aziende e individui che sottraggono ai governi miliardi di dollari in entrate fiscali.”I Paradise Papers rivelano quanto inefficaci siano stati finora i tentativi dei nostri leader di mettere fine agli abusi fiscali. Alle severe parole di condanna hanno fatto seguito ad oggi solo poche e ipocrite riforme di facciata, indebolite inoltre dall’enorme pressione esercitata da multinazionali e Lobby di potere sulla politica. Gli abusi fiscali generano povertà e disuguaglianza, oltre che morte non solo economica.  “Come anticipato da Icij, quando 120 politici di primo piano e giganti come Apple, Uber e Nike sono sospettati di eludere le tasse, a farne le spese sono i cittadini comuni, e soprattutto i più poveri. L’evasione ed elusione delle sole corporation costa ai paesi in via di sviluppo 100 miliardi di dollari l’anno. Una cifra sufficiente per mandare a scuola 124 milioni di ragazzi e coprire le spese sanitarie di base per salvare la vita a 6 milioni di bambini ogni anno”. Sono queste le parole di Susana Ruiz, policy advisor di Oxfam, in merito ai dossier di fiscalità internazionale. Che poi incalza aggiungendo che “tanta retorica ma ancora nessuna seria ‘lista nera’ dei paradisi fiscali”. “Chiediamo ai governi di collaborare per porre fine ai paradisi fiscali, creando una blacklist a livello globale, corredata da forti misure difensive e sanzionatorie”. Insomma, mentre personaggi famosi come Bono Vox e la Regina Elisabetta sembrano essere nella lista dei “super evasori”, c’è ancora chi ha il coraggio di “chiedere verità” e giustizia. Grazie Oxfam.

 

Open

Close