• Dom. Ott 24th, 2021

Ignoti feriscono cane

DiThomas Scalera

Dic 25, 2015

cagnolino24 dicembre, viglia di Natale, sicuramente siamo tutti più buoni, o sbaglio? L’immagine che vedete è forte, cruda e tristemente reale . L’animale che vedete nella foto è uno di quei cani vagabondi che girano per le strade giorno e notte, cercando: cibo, riparo per il freddo e qualche mano amica che con una carezza porti un po’ di calore nella propria giornata. E’ difficile riconoscere i buoni dai cattivi, le mani amiche da quelle malvagie se sei strapieno di speranze ed amore da dare. Strapieno anche di fiducia, perché purtroppo un cane non ha l’intelligenza e il giudizio di riconoscere i mostri dalle persone. Il cagnolino è stato ritrovato in queste condizioni per le strade di un paese del sud, forse Napoli. Qualche petardo posizionato appositamente sul cagnolino da ignoti (probabilmente ragazzini, ma la fonte è ancora incerta) per evadere dalla noia e far fare boom al cane randagio. Fino a quale abisso può arrivare la malvagità umana? Abbiamo visto fanatici che esplodevano per le strade, uomini che ne uccidevano altri per pochi spiccioli, violenza e prevaricazione sono all’ordine del giorno. Però, quando vediamo tanta ferocia sfogata su un’ essere totalmente indifeso non possiamo fare a meno di scioglierci e riflettere. Riflettiamo, siamo dei mostri. La colpa non è solo delle belve che accecate dalla corruzione morale e private della loro stessa umanità hanno fatto saltare in aria il cagnolino. La colpa è anche dei genitori, che non hanno saputo trasmettergli neanche il minimo abbozzo di valore. La colpa è di chi vende petardi ai minorenni, fregandosene di cosa potrebbe accadere pur di guadagnare qualcosina in più. La colpa è di chi sente il bisogno di comprare petardi per noia. La colpa è di chi non garantisce un minimo di sicurezza per le strade e della classe politica che non fa assolutamente nulla per risolvere problemi del genere. Persone però, come i medici che hanno rinunciato al cenone per curare il povero cagnolino, ci fanno sperare in un futuro migliore. In un mondo di persone degne di questo appellativo. In un domani con più uomini come loro e meno mostri come i carnefici.

Di sotto è riportata la notizia pubblicata dalla pagina Facebook Taxi Dog.

Spero che siate orgogliosi di dare ai vostri figli la possibilità  di acquistare petardi per combinare danni simili. Complimenti per l’educazione data a chi è stato in grado di fare una cosa simile. Disgustato. Vanno ringraziati la dot Ballocco e dot Masala per aver saltato la cena di Natale per dare assistenza al povero cane. Soccorso fatto su disposizione asl1 Dr Rassu.

 

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru