• Gio. Ott 21st, 2021

Il bilancio del Calcio vairanese al giro di boa del girone d’andata

DiThomas Scalera

Gen 30, 2014

Il 2013 è stato un anno molto delicato e travagliato per lo sport vairanese. Nel 2012 Polisportiva Vairanese (Comprensorio Vairanese) e Filignano (Vairano Scalo) si sono fusi in un unica realtà sportiva che ha preso il nome di Comprensorio Vairano.

La stagione 2012-2013 è stata una stagione trionfale, promozione nel campionato di eccellenza per la prima squadra, 2 finali regionali per gli allievi, insomma da incorniciare. Ma poi cos’è successo? Forse l’inesperienza della categoria, forse la bramosia di potere di qualcuno hanno portato ad una delle stagioni più fallimentari della storia ultra settantennale del calcio vairanese. Una retrocessione quasi matematica, possibili play-out e tanta, tanta amarezza. Resta da chiedersi se questo campionato poteva essere affrontato con una visione diversa, se valeva la pena provare a fidarsi di più dei giovani locali. Certo, valeva la pena. Tuttavia l’amarezza e la negatività di quest’annata si trascineranno fino a giugno quando, per forza di cose, la testa di qualche responsabile di questo scempio dovrà per forza cadere. Per l’anno prossimo si spera che la dirigenza rinsavisca e l’umiltà torni a governare le menti dei soci del Comprensorio. Discorso a parte merita l’ASD TAVERNA CATENA che milita nel campionato di terza categoria campana. A parte pochi sponsor i ragazzi del presidente Ubaldo Scalera si autofinanziano per poter giocare poiché sono costretti a partecipare alle spese della gestione del campo Visco-Supino con circa 2000 euro l’anno. I ragazzi di mister Andrea Scalera sono arrivati al sesto risultato utile consecutivo, mettendosi a 2 punti dai play-off. Un gruppo di giovani affiatato, dove spiccano grandi individualità e una grande organizzazione di gioco. Il tutto a costo zero. “Da sempre é questo il nostro intento, fare sport per il piacere di farlo, per dare ai giovani la possibilità di divertirsi indipendentemente dalla categoria.” Questo il pensiero del Presidente. Da parte nostra riteniamo che il calcio fatto in questo modo sia quello più sano e divertente e, a giudicare dalla presenza di pubblico al campo, anche quello in questo momento più apprezzato. Avanti così.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru