CantantiCoronavirusMusicaNewsPagina Nazionale

Il concertone del 1° maggio al tempo del coronavirus

L’evento musicale del 1° maggio si terrà in forma diversa

Tra le tante cose strane e diverse che ci sta “regalando” questo 2020 non possiamo non annoverare il famoso “concertone” del 1° maggio.

L’evento musicale organizzato dal 1990 dai tre sindacati confederati, CGIL, CISL e UIL, in occasione della Festa dei lavoratori si è sempre svolto nella bellissima Piazza di San Giovanni in Laterano in Roma.

Ma il Coronavirus, si sa, non guarda in faccia a nessuno. Così anche un festival canoro, colorato, spensierato e libero, con un tema legato al lavoro ogni volta di grande attualità, per quest’anno non si terrà in piazza.

Per rispettare tutte le disposizioni attualmente in vigore per fronteggiare la diffusione del contagio da COVID-19 il Concertone si terrà tra l’auditorium Parco della Musica di Roma e collegamenti in diretta o contributi registrati direttamente da casa degli artisti coinvolti.

Per la prima volta nella sua storia, il 1° Maggio, la Piazza antistante la Cattedrale di Roma sarà vuota.

Il concerto 2020 si potrà ascoltare solo da casa. Andrà in onda dalle 20.00 a mezzanotte su RAI 3 ed in contemporanea su RADIO 2.

Saranno 4 ore di bella musica, intervallati da contributi registrati dagli artisti nelle più svariate location, purchè rigorosamente da soli.

Ci saranno filmati ambientati in posti come la Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica di Roma. La Terrazza Martini, il Museo del Novecento e il Fabrique a Milano. Piazza Maggiore a Bologna.

A coordinare il tutto dal Teatro Delle Vittorie in Roma ci saranno i conduttori, rispettando la rigorosa distanza di sicurezza l’uno dagli altri.

Il cast artistico del concertone comprenderà il meglio della musica italiana.

Ci saranno star del calibro di Gianna Nannini a Zucchero Fornaciari. Faranno sentire il meglio del loro repertorio Aiello, Alex Britti, Bugo con Nicola Savino, Cristiano Godano dei Marlene Kuntz, Dardust, Ermal Meta, Fabrizio Moro, Francesca Michielin.

E ancora Francesco Gabbani, Fulminacci, Irene Grandi, Le Vibrazioni, Leo Gassmann, Lo Stato Sociale, Margherita Vicario, Niccolò Fabi, Noemi, l’Orchestra Accademia di Santa Cecilia, Paola Turci, Rocco Papaleo e Tosca.

I fratelli Edoardo ed Eugenio Bennato presenteranno “La realtà non può essere questa”. Il brano inedito scritto a 4 mani e cantato insieme dalle loro rispettive quarantene per annullare le distanze fisiche e sentirsi più vicini in questo momento storico così difficile.

Ci sarà anche la rockstar italiana per eccellenza: Vasco Rossi dovrebbe proporre suoi brani in versione acustica.

Il tema di quest’anno sarà “Il lavoro in Sicurezza: per Costruire il Futuro”. Sarà un grande evento collettivo, seppur da posti diversi, che per ovvi motivi cambia totalmente il suo format.

Il concertone manterrà però intatta la volontà di trattare i temi fondamentali del lavoro. Quest’anno, come non mai, questi riguardano la vita e il futuro di milioni di italiani.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Giuseppe Novi
Direttore dell'Istituto Nazionale Arte Cultura Spettacolo e Direttore Artistico di Eventi di rilevanza nazionale. http://www.inacs.it/direttore-artistico/

Comments are closed.