CuriositàNewsSport

Ilunga Makabu Junior. King della “Rumble in the Jungle”

In Congo conquista il titolo WBC dei pesi cruiser

Cieslak dominato tra le polemiche

KINSHASA (CONGO). Un bagno di folla acclama il nuovo campione del mondo dei pesi cruiser tra la sua gente. Ilunga Makabu Junior (27-2-0, 24 KO), ha sconfitto il pugile polacco Michael Cieslak (19-1-0, 13KO) con decisione unanime dei giudici di gara che hanno sentenziato i seguenti cartellini ufficiali:  114 – 112, 115 – 111, 116 – 111. Sul ring d’altronde non sono mancate le polemiche su alcuni episodi abbastanza discutibili. Dopo aver dominato per circa due round, infatti Cieslak sfruttando la potenza del suo montante destro, ha messo a segno una serie di colpi importanti anche nel terzo round, terminato inspiegabilmente quasi con un minuto d’anticipo a causa del suono della campana, motivo di forti polemiche post-gara. I restanti due round sono stati caratterizzati da altri episodi determinanti per il verdetto finale; nel quarto round infatti, dopo essere stato raggiunto da un evidente colpo basso, il pugile europeo certo di un intervento non sopraggiunto dall’arbitro Michael Griffith, è stato colto di sorpresa dal pugile congolese, che prontamente lo ha colpito con due ganci sinistri mandandolo temporaneamente al tappeto. Nell’ultima ripresa Cieslak, ha restituito il favore ricevuto nella precedente, rispondendo con un paio di colpi che hanno mandato alla conta Makabu. Con il passare delle riprese, la prestazione del pugile polacco, partito nel migliore dei modi, è andata scemando, favorendo l’azione del pugile congolese, a volte impreciso e prevedibile, ma nel contempo determinato nel suo lavoro di demolizione dell’avversario. La vittoria di Makabu arriva al termine di un percorso faticoso ed avvincente che lo hanno visto disputare incontri per mezzo mondo, sovvertendo le quote, quanto le aspettative degli scommettitori.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Comments are closed.