• Mar. Ott 19th, 2021

In arrivo 3000 migranti in Provincia di Caserta: il bando della Prefettura

DiThomas Scalera

Dic 23, 2016

CASERTA. La Provincia di “Terra di Lavoro” si prepara attraverso un bando di concorso per l’accoglienza indetto dalla Prefettura di Caserta ad accogliere 3000 migranti che richiederanno asilo politico per la durata di 9 mesi da aprile 2017 a dicembre 2017.

Gli unici Comuni esclusi dalla gara saranno Castel Volturno e Mondragone. Ora ci chiediamo come prima priorità, la sicurezza pubblica sarà garantita per le città che parteciperanno a questo bando di accoglienza, ricordiamo che il termine di presentazione per partecipare al bando scade il prossimo 30 Gennaio alle ore 12.00.

La cifra messa a disposizione per chi accoglierà i migranti è di 28 milioni 875 mila euro, considerando che per ogni ospite saranno spesi 35 euro al giorno. La cifra investita sarà divisa in 6 lotti territoriali dove si potranno accogliere 500 migranti che richiederanno asilo. Il bando è aperto a tutte le associazioni che operano nel settore del volontariato.

I 3000 migranti che arriveranno sono da monitorare. Concludiamo ribadendo che l’accoglienza deve essere fatta con una solida linea governativa  i residenti delle città partecipanti alla gara del bando vanno tutelati per la loro sicurezza. Il bando deve essere aperto ai centri di assistenza che con la loro esperienza lavorativa, sapranno garantire il funzionamento migliore, se non sarà così si andrebbe verso la totale insicurezza.

L’accoglienza diffusa è senz’altro la modalità migliore per favorire una degna ospitalità e un tentativo di integrazione di persone che, come tutti sappiamo, fuggono da guerre e persecuzioni o, più in generale, da una vita che forse non era più nemmeno degna di chiamarsi tale.

La diffusione dell’ostilità verso gli immigrati è causata da una pluralità di fattori: hanno certamente influito la crisi economica e le conseguenti difficoltà occupazionali (la maggioranza degli italiani ritiene che, a parità di competenze, i nostri connazionali vadano preferiti agli immigrati nell’assegnazione dei posti di lavoro), ma il ruolo maggiore nella crescita delle perplessità verso gli immigrati è stato certamente svolto dalla reazione agli episodi di questi ultimi mesi che hanno visti protagonisti immigrati di cultura islamica, dalle stragi di Parigi sino a quanto è accaduto di recente a Berlino.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru