• Ven. Ott 22nd, 2021

IN MOSTRA ALLA GALLERIA SHAZAR : PAOLO CONSORTI IN FIGLI DI MAAM

DiThomas Scalera

Giu 16, 2015

Si inaugura sabato 20 giugno alle ore 19.00 la mostra Figli di Maam di Paolo Consorti presso la Galleria Il Ritrovo di Rob Shazar di Sant’Agata dei Goti di Benevento. La mostra si potrà visitare fino al 31 luglio 2015.Figli di Maam è il titolo del secondo lungometraggio dell’artista marchigiano, girato nell’ex fabbrica Fiorucci al numero 913 di via Prenestina a Roma, attualmente occupata da extracomunitari e varia umanità, luogo quanto mai simbolo delle contraddizioni e della confusione del mondo post – post tutto, diventato anche un museo. Un redivivo San Giovanni Battista, impersonato da Luca Lionello, viene accolto dagli abitanti del posto: nella fabbrica si sta per inaugurare una mostra d’arte contemporanea organizzata dal MAAM, il museo dell’Altro e dell’Altrove, realmente sorto nell’edificio, occupato in difesa dei “metropoliziani” continuamente minacciati di sfratto.

Paolo-Consorti-Figli-di-MAAM-2014-1024x678

Giovanni vaga tra gli artisti e fa amicizia con i bambini di Metropoliz, confondendo la realtà con le sue visioni. Il suo intento è ricominciare la predicazione da quel luogo, ma scoprirà di essere il performer di uno degli artisti invitati. Il film come sostiene Stefano Valente, nella sua recensione su taxidrivers.it, tra i vari temi ne tocca uno fondamentale per l’arte e riassumibile nel quesito: “Può l’arte da sola dare senso al non senso delle nostre esistenze?” Da questo materiale di partenza la personale si completa con una serie di foto e still dal film, opportunamente rielaborati in forma fotografica. Il progetto è stato presentato in anteprima alla Mia Fair, la fiera della fotografia e dell’immagine che si è svolta a Milano lo scorso aprile. Paolo Consorti nato 1964 è un artista italiano, un performer e regista. Diplomato all’ Accademia di belle arti di Macerata, dopo alcune collaborazioni cinematografiche che lo vedono al fianco del premio oscar Sergej Fëdorovič Bondarčuk, esordisce nel 1991 con una mostra personale al Palazzo Ducale di Urbino. Nel 1992 il filosofo Hans-Georg Gadamer paragona Consorti per il contrasto tra equilibrio pittorico e drammaticità dell’’uomo moderno e post-moderno al tormentato Bosch.

mia1

Nel 1994 il critico d’arte Pierre Restany riconosce nell’opera di Paolo Consorti l ‘emergenza di uno stile post-moderno del sublime”. Nel 2008 è tra i Top 100 di Flash Art sulla giovane arte italiana. Nel 2011 è invitato alla 54ª Biennale Internazionale d’Arte di Venezia. Espone inoltre al Macro e al Palazzo delle Esposizioni di Roma, al Palazzo delle Papesse di Siena, al Museo Madre di Napoli, al Teatro Margherita di Bari e al Palazzo Reale di Milano. Ancora nel 2011, rai 3 produce il docufilm ““Rebellio patroni””. Nel 2012 gira il suo primo film lungometraggio “”Il sole dei cattivi”” con Nino Frassica e Luca Lionello. Nel 2014 firma già il secondo film ““Figli di MAAM”” che vedrà, oltre a Luca Lionello ancora protagonista, la partecipazione di Franco Nero e Alessandro Haber .

Galleria Il Ritrovo di Rob Shazar

Via Diaz, 26 – Sant’Agata De’ Goti – Benevento

Paolo Consorti in Figli di Maam

Dal 20 giugno al 31 luglio 2015

ORARIO VISITE: dal venerdì alla domenica dalle ore 16,30 alle ore 21,00 – altri giorni a richiesta su appuntamento

Info e Contatti : Tel. +39 0824 832837 mob. +39 339 1532484 [email protected] www.galleriashazar.it – FB: Il ritrovo di Rob Shazar

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru