• Dom. Ott 17th, 2021

IN MOSTRA SUL PORTO DI ACCIAROLI RICCARDO DALISI – PAC- PORTO D’ARTE CONTEMPORANEA

DiThomas Scalera

Lug 22, 2015

Si inaugura venerdì 24 luglio alle ore 19.00 presso il porto di Acciaroli- Pollica la mostra del Maestro Riccardo Dalisi che con cinque opere di latta realizzati appositamente per questo evento e nel contempo con queste istallazioni il maestro Dalisi ha voluto omaggiare il Principe della risata Totò ecco perché le istallazioni alte 3 metri li chiama “ Totocchio” la mostra sarà a cura di Massimo Sgroi. La suddetta mostra inaugura il primo Porto d’Arte Contemporanea in Europa sotto la Direzione Artistica di Valerio Falcone . L’evento ha avrà anche il Patrocinio del Museo Madre di Napoli e della Fondazione Plart – Museo della Plastica. Il Porto d’Arte Contemporanea è il primo di questo genere in Europa è un progetto innovativo che nasce da un’idea di Valerio Falcone che si basa sul rapporto fra l’identità storica del luogo, Acciaroli – Pollica, ma, più in generale, l’area del Mediterraneo e la sua relazione che essa ha con le altre culture, e le filosofie artistiche contemporanee riscoprendo la centralità della nostra cultura rispetto all’intero mondo occidentale. Questa forma abbastanza anomala di museo di Arte Contemporanea deve assolvere a compiti diversi tesi a promuovere le forze creative dell’area campana e mediterranea in generale. Proprio per la particolarità di questo progetto, infatti, il PAC si troverebbe ad essere l’elemento centrale proprio della rete del Mediterraneo diventando così il punto di riferimento artistico culturale dell’intera area.

riccardo dalisi tre

Intorno al PAC ruoteranno molti dei più grandi artisti, critici, galleristi ed intellettuali di fama mondiale. Conferendo, così, a questo progetto uno status ed una dimensione di elevato spessore internazionale.

Biografia Riccardo Dalisi

Nato a Potenza il primo maggio del 1931, ha ricoperto la cattedra di Progettazione presso la facoltà di Architettura di Napoli. Presso la stessa facoltà è stato direttore della Scuola di Specializzazione in Disegno Industriale.
Negli anni settanta, assieme a Ettore Sottsass, Alessandro Mendini, Andrea Branzi e altri, è stato tra i fondatori della Global Tools, contro-scuola di architettura e design che riuniva tutti i gruppi e le persone che in Italia coprivano l’area più avanzata della cosiddetta “architettura radicale”. . Nel 1981 ha vinto il premio Compasso d’Oro per la ricerca sulla caffettiera napoletana.
Da sempre impegnato nel sociale (resta fondamentale l’esperienza del lavoro di quartiere con i bambini del Rione Traiano, con gli anziani della Casa del Popolo di Ponticelli e negli ultimi anni l’impegno con i giovani del Rione Sanità di Napoli), ha fondato l’Università di strada, l’associazione Semi di Laboratorio e ha promosso il “Premio Compasso di latta”, iniziativa per una nuova ricerca nel campo del design nel segno del sostegno umano, della ecocompatibilità e della decrescita.
Negli ultimi trent’anni si è accostato sempre più all’espressione artistica come via regiadella sua vita dedicandosi intensamente alla creazione di un rapporto sempre più  articolato e fecondo tra la ricerca universitaria, l’architettura e il design, la scultura e la pittura, l’arte e l’artigianato, mantenendo al centro la finalità di uno sviluppo umano attraverso il dialogo e il potenziale di creatività che ne sprigiona. Nel 2010, dopo una lunga ricerca preparativa, ha promosso la prima edizione del “Premio Compasso di latta”, iniziativa per una nuova ricerca nel campo del design nel segno del sostegno umano, della ecocompatibilità e della decrescita. Nel 2014 ha ricevuto il secondo Compasso d’Oro alla carriera.

riccordo dalisi 4

Diverse mostre dedicate alla sua attività di architetto, di designer, di scultore e di pittore sono state allestite in Italia e all’estero. Tra queste citiamo: la Biennale di Venezia, la Triennale di Milano, la Biennale di Chicago, il Museo del Design di Denver, il Guggenheim Museum di New York, il Museo di Copenaghen, il Museo di Arte Contemporanea di Salonicco, Palazzo Reale di Napoli, la Galleria Lucio Amelio di Napoli, la Fondazione Cartier di Parigi, il Museo delle Arti Decorative di Montreal, il Tabak Museum di Vienna, il Museo Zitadelle Spandau di Berlino, Castel dell’Ovo a Napoli.

I primi appuntamenti previsti nell’attività del Porto d’Arte Contemporanea saranno:

– Venerdì 24 luglio 2015 ore 19.00 RICCARDO DALISI – Porto di Acciaroli – Pollica (SA);

– Venerdì 31 luglio 2015 ore 19.00 ANGELOMICHELE RISI – Palazzo Vinciprova – Pioppi – Pollica (SA);

– Venerdì 7 agosto 2015 ore 19.00 LELLO LOPEZ – Palazzo Principi Capano – Pollica (SA).

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru