• Sab. Ott 16th, 2021

Caserta. Sfratto al Laboratorio Millepiani, gli attivisti: "il Millepiani non si tocca!"

DiThomas Scalera

Feb 1, 2017


Momento difficile per il Laboratorio Millepiani che la scorsa settimana ha appreso dalla stampa, e in particolare dal quotidiano “Il Mattino”, di aver ricevuto un’ingiunzione di sfratto. Gli stessi ragazzi del Laboratorio, tramite la loro pagina Facebook, hanno definito “irricevibile” tale ingiunzione, visto che lo spazio da loro occupato è perfettamente a norma. Infatti, durante gli ultimi anni dell’amministrazione del Sindaco Luigi Falco (1997-2007), era stato redatto un verbale che attestava la consegna delle chiavi agli attivisti del sopracitato Laboratorio, sito in via San Gennaro, in corrispondenza della ben più nota ex “Caserma Generale Sacchi”. Tuttavia sembra che le successive amministrazioni non abbiano rivalutato il verbale.
Nell’ultimo periodo, gli attivisti del Laboratorio avevano organizzato una lotteria per raccogliere fondi per ristrutturare il centro sociale, ma proprio a causa di questa ingiunzione hanno dovuto rimandare (o forse annullare) l’appuntamento con la ditta che avevano ingaggiato per ristrutturare il Laboratorio. Gli stessi attivisti da quando è stato fondato il centro sociale si sono sempre battuti per cause legate al benessere dei cittadini e dei beni comuni, favorendo ad esempio la riqualificazione di Villa Giaquinto e la fondazione del Comitato che porta il nome dell’omonima Villa.
Inoltre, sulla loro pagina Facebook, avevano cominciato a pubblicare anche le foto con i loro “Mille piani per la città”, comprendenti, tra le iniziative finora promosse, un’aula studio in cui possano studiare in particolar modo i ragazzi universitari (poiché le stesse aule studio dell’Università degli Studi “Luigi Vanvitelli” ha orari programmati e quindi non è sempre possibile studiarvi); una sala prove per complessi musicali, una sala da ballo, un’aula pittura e una biblioteca.
In più, ogni venerdì sera presso il Laboratorio vengono organizzati cineforum e serate a tema su argomenti di attualità come immigrazione, beni comuni o riciclo attivo. Infine, gli attivisti hanno indetto per il 2 Febbraio un’assemblea pubblica presso lo stesso Laboratorio e hanno richiesto un colloquio con il Sindaco di Caserta Carlo Marino per parlare dell’ingiunzione di sfratto.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru