• Ven. Ott 22nd, 2021

Isernia. Attività della Questura durante il periodo estivo illustrata stamane durante una conferenza stampa

DiThomas Scalera

Set 8, 2016

img_6192
ISERNIA. Nel corso dell’ultimo quadrimestre ed in particolare nel periodo estivo, l’attività svolta della Questura di Isernia ha visto il massimo impegno del personale della Polizia di Stato nel capoluogo e nella  provincia.
Particolare attenzione è stata dedicata al controllo del territorio con l’attuazione di specifici e mirati servizi svolti dall’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, dalla Squadra Mobile e dalla D.I.G.O.S., con la collaborazione anche delle specialità della Polizia Stradale e della Polizia Postale e delle Comunicazioni.
Sono state impegnate sull’intero territorio della provincia oltre 500 pattuglie e, in alcune occasioni, sono state impiegate alcune unità di supporto dei  Reparti Prevenzione Crimine i quali, con l’ausilio del sistema Mercurio, hanno offerto un notevole contributo al forte impulso dato dal Signor Questore della Provincia di Isernia, Dott. Ruggiero Borzacchiello, all’attività di controllo del territorio.
Oltre al costante presidio delle principali arterie viarie della provincia, controlli mirati sono stati effettuati nei luoghi di aggregazione, quali stazioni ferroviarie, terminal di autobus di linea, sale scommesse, Internet Point, di Isernia e provincia.
Grazie all’intensificazione di tale attività di prevenzione, rispetto al quadrimestre maggio – agosto 2015, si registra un aumento di circa 400 veicoli controllati e di circa 100 persone identificate (2700 circa veicoli controllati nel quadrimestre maggio – agosto 2015 contro i circa 3100 veicoli controllati nello stesso periodo; 4000 circa persone identificate nel periodo di riferimento del 2015 e 4100 persone identificate nello stesso periodo di quest’anno).
Inoltre, la locale Divisione Anticrimine, sempre in materia di prevenzione, ha emesso 24 Fogli di Via Obbligatori contro i 16 dello stesso periodo di riferimento dell’anno 2015; 26 Avvisi Orali nei confronti di persone ritenute pericolose per l’ordine o la sicurezza pubblica, contro i 18 dello stesso periodo di riferimento dell’anno 2015.
Si segnala, in particolare, l’applicazione della misura della sorveglianza speciali di pubblica sicurezza nei confronti di due pregiudicati locali, un provvedimento di ammonimento per “stalking” ed un provvedimento di  “Divieto di acceso a manifestazioni sportive” (DASPO) nei confronti di un tifoso della Sambenedettese che, in occasione di un incontro di calcio svoltosi ad Agnone, aveva scavalcato le recinzioni invadendo il terreno di gioco.
Anche l’attività di Polizia Giudiziaria ha registrato un aumento delle persone arrestate: 6 nel periodo di riferimento maggio – agosto 2016, contro le 4 del 2015, per gravi fatti – reato e  per lo spaccio di sostanze stupefacenti; la sottoposizione di altre 10 persone a misure cautelari non restrittive quali l’obbligo di dimora o di presentazione alla p.g. e la denuncia a piede libero di 67 contro le 43 dello stesso quadrimestre dell’anno scorso.
Da segnalare, infine, una diminuzione dei reati in genere commessi, anche se il numero dei reati contro il patrimonio e nello specifico dei furti in abitazione è rimasta pressoché costante in provincia (39 furti contro i 37 del periodo  precedente).

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru