CronacaIserniaNews

Isernia. Controlli nelle aziende agricole: denunciate due persone

In azione i Carabinieri del N.I.L. di Isernia unitamente al N.A.S. di Campobasso

ISERNIA. Continuano i controlli ispettivi dei Carabinieri del Comando Provinciale di Isernia, quotidianamente impegnati in attività ispettiva nel territorio.

In particolare i Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro (N.I.L.) di Isernia unitamente al Nucleo Antisofisticazione e Sanità (N.A.S.) di Campobasso e all’Arma territoriale, nel corso di un’attività ispettiva nell’ambito dei servizi di controllo nazionale di allevamenti da reddito, ittici e macelli, i militari dell’Arma deferivano in stato liberta’ 2 esercenti di ditte Agricole di allevamento bovini da latte e di produzione carni, site in Isernia e provincia, i quali ritenuti responsabili delle violazioni di “Idoneita’ alla mansione” e “Omessa comunicazione della proroga del contratto a tempo determinato”.

Alla luce delle evidenze emerse, sono scattate così 3 prescrizioni per complessivi 17.688 euro ed una violazione amministrativa di 500 euro circa.

Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro

Il Comando carabinieri per la tutela del lavoro è una struttura specializzata dell’Arma dei carabinieri che dipende dal Comando divisione unità specializzate a sua volta dipendenti dal Comando delle unità mobili e specializzate carabinieri “Palidoro” (Roma). Il suo compito precipuo è quello di tutelare il lavoro in tutte le sue forme, reprimendo gli abusi e contrastando il lavoro irregolare.

Il Comando carabinieri per la tutela del lavoro è stato istituito dal regio decreto legge 13 maggio 1937, n. 804, ove all’art. 2 affiancava l’Arma agli ispettorati del lavoro per rafforzare la vigilanza per l’applicazione delle leggi sul lavoro, effettuata dagli Ispettori del lavoro, creando un Nucleo carabinieri ispettorato del lavoro (noto anche come NIL).

I carabinieri della tutela del lavoro rivestono la qualifica di ufficiali di polizia giudiziaria indipendentemente dal grado rivestito e nell’ambito dell’attività specialistica in cui operano, acquisendo i poteri ispettivi di vigilanza e controllo sulla legislazione sociale tipici degli ispettori del lavoro, ovvero i poteri ispettivi e di vigilanza, quelli sanzionatori, di accesso ai luoghi di lavoro, d’indagine, ecc. previsti dalle normative vigenti in materia di lavoro, quali quelle dell’art. 8 del DPR 19 marzo 1955, n. 520, confermando quanto previsto dall’art. 9 del RD 27 aprile 1913 e dall’art. 138 del r.d. 28 agosto 1924 n. 1422, nonché del d.m. 31 luglio 1997, che estende al personale del Comando per la tutela del lavoro i predetti poteri ispettivi.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Redazione V-news.it
Il bot redazionale

    Comments are closed.