Mar. Mag 26th, 2020

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Isernia. Installa un sistema di videosorveglianza abusivo: denunciato imprenditore cinese

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

telecamere-bullett-condominio

ISERNIA. Un imprenditore di origine cinese, 40enne, residente ad Isernia, è stato denunciato alla competente Autorità Giudiziaria, in quanto i Carabinieri hanno scoperto che presso i locali di una ditta di sua proprietà, ubicata nel capoluogo “pentro”, aveva installato un sistema di videosorveglianza interno ed esterno totalmente abusivo. I Carabinieri di Isernia e del Nucleo Ispettorato del Lavoro, hanno accertato l’assenza delle previste autorizzazioni da parte della Direzione Territoriale del Lavoro, e per tale motivo hanno inviato una dettagliata informativa alla Procura della Repubblica di Isernia, che potrebbe già nelle prossime ore emettere un provvedimento di sequestro dell’intero impianto. Nel frattempo il sistema, che non si esclude possa essere stato installato anche per controllare illecitamente i dipendenti dell’attività, anch’essi di origine cinese, è stato disattivato. Nelle ultime ore inoltre i Carabinieri del Comando Provinciale di Isernia, hanno eseguito controlli di prevenzione, in varie zone della provincia, presso le abitazioni di ventuno persone attualmente sottoposte alla misura cautelare degli arresti domiciliari, per reati che vanno dal furto alla ricettazione, dallo spaccio di stupefacenti all’usura, dall’estorsione alla rapina, dalla violenza sessuale alla truffa, dall’associazione per delinquere ai reati contro la pubblica amministrazione.

SOSTIENICI!
In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a V-news.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, di qualunque tipo possiate farlo, fondamentale per il nostro lavoro.
Siamo un progetto no-profit di comunicazione assolutamente innovativo in Italia e rimarremo sempre tali.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie, Thomas Scalera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

Close