• Lun. Ott 18th, 2021

Istat: “Debito pubblico come dopo la Grande Guerra”

L’Istat: “Debito pubblico al top dalla Grande Guerra”

Il debito pubblico, previsto al 155,7% nel 2020, si attesterebbe a un livello che “è stato registrato, a partire dall’Unità d’Italia, solo negli anni immediatamente successivi alla fine della Grande Guerra. Lo afferma il direttore del dipartimento per la Produzione statistica dell’Istat, Roberto Monducci, in audizione sul Def. Quanto all’indebitamento netto, spiega, “si attesterebbe per il 2020 al 10,4% del Pil, un livello mai più toccato dagli anni che hanno preceduto la firma del Trattato di Maastricht”. 

Sempre l’Istat, cambiando argomento: “Dalle elaborazioni emerge un evidente “eccesso di mortalità. Così il direttore Monducci. “Da un primo esame che ha riguardato 5.069 Comuni” risulta che “il totale dei decessi tra il primo marzo e il 4 di aprile del 2020 è stato, nel complesso, superiore del 41% rispetto a quanto osservato per lo stesso periodo del 2019 (62.667, quando erano 44.583 nel 2019)”.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Redazione V-news.it

Il bot redazionale