• Mar. Ott 19th, 2021

Italia, che succede? 0-0 con la Svizzera. Si complica la qualificazione al Mondiale

Svizzera-Italia 0-0. Jorginho sbaglia un rigore. Cammino verso il Qatar in salita

L’Italia non va oltre lo 0-0 con la Svizzera nelle qualificazioni al Mondiale 2022 e complica il cammino verso il Qatar. Poca brillantezza fisica e scarsa precisione sotto porta i motivi principali del pareggio di Basilea, il secondo dopo quello interno per 1-1 contro la Bulgaria. Clamorosa l’occasione sciupata nel primo tempo da Berardi lanciato a rete da Locatelli; mentre nella ripresa il portiere Sommer, tra i migliori in campo, para un rigore a un Jorginho apparso giù di forma. Rimangono 4 i punti di vantaggio sugli elvetici con due partite in più. Tocca cambiare marcia per non pregiudicare la qualificazione ai mondiali. Una consolazione: gli azzurri stabiliscono il nuovo record mondiale di imbattibilità (36 gare).

IL TABELLINO
SVIZZERA-ITALIA 0-0
Svizzera (4-3-2-1)
: Sommer 8; Widmer 6, Elvedi 6, Akanji 5,5, Rodriguez 4,5 (18′ st Garcia 6); Aebischer 5,5, Frei 5,5, Sow 6 (18′ st Zakaria 6,5); Steffen 5 (26′ st Fassnacht 5), Zuber 5 (18′ st Vargas 6); Seferovic 5 (40′ st Zeqiri sv). A disp.: Mvogo, Kobel, Lauper, Ndoye, Lotomba, Schar, Zesiger. All.: Yakin 5,5
Italia (4-3-3): Donnarumma 6; Di Lorenzo 6, Bonucci 5,5, Chiellini 6,5, Emerson Palmieri 5,5; Barella 6 (45′ st Pessina sv), Jorginho 4,5, Locatelli 6,5 (32′ st Verratti sv); Berardi 5 (14′ st Chiesa 5,5), Immobile 5 (14′ st Zaniolo 5,5), Insigne 6 (45′ st Raspadori sv). A disp.: Sirigu, Gollini, Calabria, Pellegrini, Toloi, Cristante, Bastoni. All.: Mancini 6
Arbitro: Del Cerro Grande (Spagna)
Marcatori: –
Ammoniti: Sow (S), Chiellini (I), Aebischer (S), Elvedi (S), Frei S)
Espulsi: –
Note: All’8′ st Sommer (S) para un rigore a Jorginho (I)

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Andrea De Luca

La rassegna