Antica Terra di LavoroLavoroMarcianiseNewsPagina Nazionale

Jabil di Marcianise: braccio di ferro tra azienda, Governo e lavoratori

Il Governo attende dopo la nuova bozza di accordo formulata

Proclamate 8 ore di sciopero per il 27 maggio

MARCIANSE. Si complica sempre di più, il futuro dei 190 lavoratori dello stabilimento Jabil di Marcianise, a margine del tavolo tecnicno terminato alle prime luci dell’alba del 26 maggio tra i vertci dell’azienda, sindacali e istituzioni con esito negativo. Una decisione praticamente già annunciata quella della multinazionale americana che di fatto aveva recapitato ad alcuni dipendenti lo scorso 23 maggio, le lettere di licenziamento con decorrenza 25 maggio.

Secondo quanto trapelato, l’azienda statunitense avrebbe preteso dal Governo delle richieste in contrasto con le direttive europee, che non sono state accettate. L’esecutico, infatti, ha preferito formulare un’ulteriore bozza di accordo già inviata e di cui si è in attesa di conoscere il parere del colosso americano. Desertato anche l’incontro richiesto dalle sigle sindali durante la gionata di ieri, che in segno di protesta hanno proclamato, attraverso un comunicato congiunto, otto ore di sciopero per mercoledì 27 maggio, invitando a partecipare tutti i dipendenti.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Comments are closed.