• Gio. Ott 28th, 2021

James McAvoy, 5 ruoli che hanno lasciato il segno

DiThomas Scalera

Gen 17, 2017

Questo giovane uomo di circa 38 anni, dagli occhi di ghiaccio e dalla capigliatura rossiccia, tipica di chi è nato in Scozia, appartiene senza dubbio a quella generazione di “nuovi talenti” che Hollywood sta sfornando negli ultimi anni. Nello specifico, mi sto riferendo al camaleontico James McAvoy, che nei suoi film ha dimostrato di saper tenere testa a qualsiasi tipo di personaggio. Figlio unico in una famiglia molto, ma molto lontana dal mondo del cinema e dello spettacolo in genere, James durante la sua adolescenza ha provato varie strade, come la Marina britannica, per poi capire che la sua unica via era quella che lo portava verso la recitazione.
Così, armato di pazienza, voglia di farcela ed umiltà, tanto da diventare panettiere per mantenersi da solo agli studi, è riuscito a studiare e diplomarsi alla Royal Scottish Academy of Music and Drama. Dopo questo traguardo, sono arrivate le prime occasioni e soddisfazioni, che hanno contribuito alla sua scalata verso l’olimpo di Hollywood. In particolar modo, ho voluto scegliere 5 ruoli che hanno lasciato il segno nella sua carriera e nell’immaginario di noi spettatori, in occasione dell’arrivo al cinema di Split il 26 gennaio 2017.

Le cronache di Narnia – Il leone, la strega e l’armadio

Diretto da Andrew Adamson. Lo definirei come il primo mattoncino della sua “casa professionale”. In questo film, il ruolo del fauno Tamnus è stato decisivo per la sua ascesa, il bigliettino da visita che lo ha fatto conoscere a grandi e piccini. Interpretare questo ruolo per lui è stata una svolta. Da questo momento in poi, riconoscimenti e copioni che lo vogliono come protagonista cominciano a bussare alla sua porta.

James McAvoy nei panni di Robbie Turner in Espiazione

Espiazione (2007)

Diretto da Joe Wright. Il ruolo di Robbie Turner è tra i più apprezzati tra i fan di James McAvoy. Insieme alla collega Keira Knightley in un film ambientato nel 1935, nel quale Robbie viene accusato erroneamente di aver commesso delle violenze sessuali ai danni di giovanissime donne. Per evitare il carcere, deciderà di partire per la guerra sul fronte francese. Sebbene Briony Tallis, colei che lo aveva accusato ingiustamente, verrà a conoscenza della verità, cercherà di porre rimedio a quella spiacevole situazione che lo aveva portato via dalla propria famiglia. A fare da sfondo ad una vicenda così triste, la seconda guerra mondiale che rende il tutto ancora più drammatico.

Wanted – Scegli il tuo destino

Diretto da Timur Bekmambetov. Per la serie “hai voluto la bicicletta? e ora pedala!” Per prima cosa ha dovuto migliorare la sua prestanza fisica, trattandosi di un film ricco d’azione. Wesley Gibson è un ragazzo disinnamorato della vita, disoccupato e tradito abitualmente dalla sua fidanzata con il suo migliore amico, ed è totalmente dipendente dalle pillole per calmare l’ansia. Tutto cambia quando incontra Fox, interpretata da Angelina Jolie, la quale gli comunica che il padre che non ha mai conosciuto è stato vittima di un omicidio. Ed è proprio qui che Fox lo mette in guardia circa l’intento dell’assassino del padre, di voler uccidere anche lui. Per la prima volta vediamo un McAvoy che non si fa spaventare dalle scende d’azione, di combattimento, tipo quella famosa sul treno.

James McAvoy in X-Men – l’inizio

X-Men – L’inizio (2011)

Diretto da Mattew Vaughn. Con questo film l’attore si è ufficialmente introdotto nelle produzioni Marvel. La conferma che il tuo nome sta brillando nel cielo di Hollywood è quando ti chiamano per interpretare qualche eroe dei fumetti. Ormai è un dato di fatto. A lui è toccato un giovane Charles Xavier/ Professor X, l’unico appartenente alla famiglia degli X-Men che è su una sedia a rotelle, dopo essere stato colpito per sbaglio alla schiena da una pallottola vagante, deviata dal suo miglior amico d’infanzia Erik Lehnsherr alias Magneto (Michael Fassbender). Il film spiega come tutto ebbe inizio e nella carriera di McAvoy è stato un ruolo che gli ha dato molto, tanto da interpretarlo anche in X-Men – Giorni di un futuro passato (2014) e X-Men – Apocalisse (2016).

Split

Diretto da M. Night Shyamalan. Un capolavoro, a prescindere da quanto apprezzate il lavoro di McAvoy. Il personaggio di Kevin è qualcosa di sconvolgente e lo potete notare a partire dalle prime immagini del trailer. James McAvoy si è trovato ad interpretare un ragazzo con 23 personalità differenti, che vanno da quella più innocente a quella più estrema, assurda e maligna, che lo spinge a rapire tre ragazze. Gli animi che escono fuori in maniera alternata e totalmente inaspettata, proprio come se fosse un jolly, rendono alta la tensione dello spettatore e delle ragazze nel film. Sopravvivere, è questo che le ragazze e Kevin cercano di fare. Le tre adolescenti  cercano di farlo fisicamente, mentre il giovane cerca di farlo con la propria mente, che si sta sgretolando gradualmente. In questo caso anche il look ha fatto la sua parte, accentuando la sua personalità instabile. Fatti sparire barba e capelli, l’unico elemento che la fa da padrone è lo sguardo glaciale da psicopatico.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru