Dom. Ott 20th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Juventus campione d’Italia

3 min read
EVENTI IN EVIDENZA

13092155_1143283369077660_8119048147377312723_n

La Juventus è campione d’Italia. Quinto scudetto consecutivo per i bianconeri. Lo speciale con le foto.

La Juventus è campione d’Italia. Per la quinta volta di seguito. Un record appartenuto alla stessa Juve degli anni ’30, al grande Torino e all’Inter di Mancini e Mourinho (col primo titolo dei cinque assegnato a tavolino dopo Calciopoli n.d.r.). Già questo dato basterebbe e avanzerebbe per testimoniare la forza e la mentalità vincente di una squadra straordinaria.

FALSA PARTENZA – E pensare che la Juventus era partita male, molto male. Quattro sconfitte nelle prime dieci gare, troppi gol subiti, squadra in sofferenza e che concedeva troppo agli avversari, incomprensioni tattiche. Normale per una squadra reduce da quattro scudetti consecutivi, da una finale di Champions League (persa col Barcellona), dalle pesanti partenze di Vidal, Pirlo e Tevez e dalle difficoltà di ambientamento dei volti nuovi.

LA SVOLTA – La svolta, o meglio le svolte stagionali sono senz’altro due: la prima a Sassuolo dopo la punizione di Sansone che fece infuriare Buffon, accusando tutta la squadra in mondovisione di mancanza di carattere e personalità. La seconda il gol di Cuadrado a decidere, a fine ottobre, un derby a 2 minuti dalla fine. Con la strigliata di Gigi prima e la zampata del colombiano poi è cominciato il vero campionato della Juve…

SOLITA JUVE – …e abbiamo ammirato la squadra che tutti conoscevamo: grintosa, concentrata, compatta, non spettacolare ma cinica e asfissiante. Sono 24 le vittorie su 25 partite da allora, con in mezzo il solo scialbo 0-0 di Bologna. Nel corso di questo ruolino di marcia impressionante, spiccano le vittorie contro tutte le grandi del campionato (1-0 al Napoli e alla Roma, 2-0 all’Inter, 1-2 al Milan e alla Fiorentina).

I PROTAGONISTI – A questo vanno aggiunti il record di Buffon che ha superato Rossi nell’imbattibilità in campionato (974′ contro 929‘), l’esplosione di Dybala, la consacrazione di Pogba, l’ambientamento definitivo dei nuovi come Alex Sandro e Khedira, la conferma della vecchia guardia (oltre al già citato Buffon, Barzagli, Bonucci, Chiellini, Marchisio), le sgroppate di Lichsteiner, l’esperienza di Evra, i gol pesanti di Zaza e Mandzukic, i guizzi di Morata e Cuadrado. Senza dimenticare i poco utilizzati Rugani, Sturaro, Padoin, Pereyra. Tutti elementi determinanti per la conquista dello scudetto. Con un allenatore, Allegri, che di meriti ne ha anche lui, a calarsi perfettamente nella parte.

La Juventus ha dimostrato di essere la squadra più forte, nonostante la partenza a rilento. Uno scudetto assolutamente meritato.

Qui sotto le foto più belle della festa dei giocatori della Juventus al centro sportivo di Vinovo per la conquista dello scudetto dopo la sconfitta del Napoli a Roma. (Foto: Serie A Tim)

13100836_1143283199077677_780180901444612439_n

13015536_1143283219077675_7057291184072448508_n

13062504_1143282999077697_5226834305499798417_n

13062239_1143283005744363_8192521870486207443_n

13062504_1143283362410994_1822052280765810976_n

13087719_1143283365744327_5221545860743401615_n

13094180_1143283625744301_3290730710566977528_n

13100888_1143283629077634_8232205186954382337_n

13076509_1143079739098023_751810881935494498_n

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Potrebbe interessarti

2 min read
2 min read
2 min read
2 min read
Open