Mer. Ott 23rd, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Juventus, un’impresa prestigiosa che parte dal passato

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

juve_real

“Dalla B a Berlino”, come ha scritto un soddisfatto Alessandro Del Piero su Twitter. In effetti, la storia recente della Juventus si può riassumere in queste poche parole dell’ex capitano bianconero. L’arrivo in finale di Champions League degli uomini di Allegri non è solo un’impresa che appartiene al presente, ma è soprattutto il risultato finale di un lavoro che parte dal passato, e durato diversi anni. Dalla retrocessione in B per i fatti di Calciopoli alla finale di Champions. Da Rimini (esordio in B) a Berlino. Un percorso lungo e difficile, ma allo stesso tempo bello ed esaltante. La Juventus, dopo anni sofferti, ha saputo prima risollevarsi e poi programmare il futuro. L’approdo in finale, dunque, nasce da lontano. E la Juventus merita i complimenti per questo, e non solo per la doppia impresa contro i campioni d’Europa e del Mondo in carica. Non solo. I bianconeri, in un momento di crisi economica che ha colpito anche il calcio, hanno eliminato una squadra, il Real Madrid, composta non solo da grandi giocatori, ma anche da calciatori milionari con contratti milionari. La Juventus ha retto questo confronto ed è riuscita pure a superarlo. Dando la dimostrazione che nello sport non conta solo avere i nomi, ma spesso conta il fatto che in campo scende una squadra composta da 11 uomini. E non importa quanto costino, ma quanto sia fondamentale il concetto di gruppo, di squadra. Per tutti questi motivi, credo, che quello della Juventus sia un miracolo sportivo. I bianconeri hanno dimostrato di essere una grande squadra e non è assolutamente esagerato dire che se il calcio italiano, dopo anni di sofferenze e umiliazioni, è tornato ai vertici è grazie proprio alla Juventus. Adesso, il 6 giugno, a Berlino c’è il Barcellona di Messi. Il Dio del Calcio tra la Juventus e la Champions League. Una coppa sfuggita troppe volte. L’occasione è di quelle d’oro. E, poi, si giocherà in uno stadio che è stato teatro del nostro ultimo mondiale. Gli juventini facciano i dovuti scongiuri…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open