• Mer. Mag 18th, 2022

Kasia Smutniak e Andrea Muzii a EC10 per il Premio Angelo D’Arrigo

Ha sorvolato i cieli del nostro mondo nelle imprese più ardite, come guida di aquile e poiane, di gru e di condor, e proprio a lui si ispira il Premio “Ad ali spiegate “. 

Un riconoscimento, assegnato a chi si è distinto per il significativo contributo reso alla società, manifestandolo sia attraverso l’eccellenza nel proprio campo professionale che con un trasparente esempio di civiltà, umanità e rispetto per l’ambiente.

La Fondazione Angelo D’Arrigo organizza da anni il premio dedicato ad Angelo D’Arrigo, un uomo che ha lasciato un ricordo indelebile nel mondo intero per la sua capacità di coniugare, ai massimi livelli, un’intensa attività sportiva e scientifica.

Valori, sentimenti e impegno pienamente condivisi dallo staff della nostra kermesse, che sposa con entusiasmo i princìpi che lo contraddistinguono e avrà il grande onore di ospitare l’VIII Premio Angelo D’Arrigo nel corso della decima edizione della kermesse.

Un appuntamento attesissimo, che si svolgerà venerdì 3 giugno alle ore 21:00 sul palco di Etna Comics, alla presenza di Laura Mancusopresidente della Fondazione Angelo D’Arrigo, che sottolinea: “Per noi è un grande piacere poter finalmente tornare a consegnare il Premio Angelo D’Arrigo. E lo è ancor di più farlo in un contesto come quello di Etna Comics, tra tanti giovani che possono finalmente riassaporare eventi in presenza dopo questi anni difficili della pandemia. Spero che a questa platea possa arrivare forte il messaggio di Angelo, fatto di preparazione, sacrifici, dedizione, rispetto dell’altro e della natura. Tutti valori che, in tempi così difficili, abbiamo l’obbligo di custodire, coltivare e diffondere. Ringraziamo tutta l’organizzazione di Etna Comics per la loro ospitalità”.

Quest’anno la Fondazione Angelo D’Arrigo ha assegnato il Premio a una grande artista come Kasia Smutniak, attrice apprezzata a livello nazionale e internazionale da oltre vent’anni malgrado la sua giovane età. Sul palco di Etna Comics ritirerà il Premio D’Arrigo, che le è stato attribuito per la particolare sensibilità dimostrata in campo sociale, pur avendo ottenuto una grande notorietà e un apprezzamento generale in campo artistico. Kasia non si è infatti accontentata dei successi raggiunti e, senza clamori, lontano dalla ribalta mediatica, ha costruito una scuola in Nepal, uno dei luoghi dove l’istruzione dei bambini e delle bambine può fare la differenza. Il suo impegno nell’ambito della solidarietà umana si estende ai diritti dei rifugiati e delle donne, ma punta anche a sensibilizzare le persone su temi come la body positivity e l’autoaccettazione, lottando contro la legge sull’aborto (come evidenziato anche da uno speciale su Vanity Fair, pubblicato sul tema con Emma Bonino). Un impegno, il suo, oltre confini e stereotipi di ogni tipo.

Per la sezione giovani, verrà consegnato il Premio Angelo D’Arrigo ad Andrea Muzii, campione del mondo di memoria, detentore di 7 record mondiali, 7 europei e 30 italiani. Muzii può infatti memorizzare 35 mazzi di carte da gioco in un’ora. È riuscito a formare una squadra italiana che allena con tecniche creative. Associazioni, immagini, fantasia, usando soprattutto il ‘palazzo della memoria’, una tecnica che consiste nel ricordare le informazioni collocandole in luoghi fisici precisi, le case degli amici, dei parenti, le strade.

Nella filosofia che caratterizza il Premio le “ali spiegate” sono quelle di Angelo d’Arrigo, che hanno sorvolato i cieli di ogni parte del mondo nelle imprese più ardite e che oggi, dopo la sua scomparsa, volano ancora più in alto, affrancate da qualunque vincolo spazio-temporale.

Ali che non si sono mai posate, ma che continuano il loro viaggio attraverso chi ha raccolto il suo prezioso messaggio di libertà e di solidarietà.

Il Premio Angelo D’Arrigo è rivolto a coloro che credono ancora che i sogni vadano coltivati e realizzati con studio e impegno e che – nel proprio campo – hanno saputo ampliare i limiti e raggiungere obiettivi alti in ambito scientifico, naturalistico, sportivo, artistico e della solidarietà umana.

Nelle scorse edizioni hanno ricevuto il premio realizzato dall’artista Luca Zuppelli: il divulgatore scientifico Piero Angela, la ballerina Simona Atzori, l’aviatore Alex Ploner, l’astrofisica Margherita Hack, il campione olimpionico Pietro Mennea, il medico dei migranti Pietro Bartolo, il premio oscar Oliver Stone.

La Fondazione Angelo D’Arrigo promuove progetti di solidarietà in tutto il mondo (dalla Sicilia al Perù), per la tutela di ogni essere vivente e la promozione di iniziative di ricerca in campo scientifico, artistico, tecnologico e sportivo.
Leggi tutto su Etna Comics.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru

Rispondi