Ven. Apr 3rd, 2020

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

La Casertana sfiora la vittoria a Catanzaro: 1-1 e applausi

3 min read
La scintilla che si attendeva
EVENTI IN EVIDENZA

La scintilla che si attendeva

La voleva cattiva, aggressiva e maschia. E Ginestra ha finalmente rivisto la sua Casertana. Una grande prestazione dei falchi a Catanzaro. Una gara presa di petto sin dall’avvio, sbloccata con Zivkov e affrontata con grande fame e personalità. I rossoblu hanno avuto l’occasione di blindare il vantaggio, ma si sono ritrovati sull’1-1 al 35. Rainone e compagni, però, questa volta non si sono scomposti. Hanno continua a fare la loro partita, sfiorando in diverse occasione la rete della vittoria. Laaribi, Tascone, Zivkov e la traversa di Rainone allo scadere. Tante le occasioni che gridano vendetta. Ma dal Ceravolo potrebbe essere arrivata la scintilla auspicata da tutti.

PRIMO TEMPO – Casertana che parte bene. Al 4’ Laaribi viene lanciato in attacco; il centrocampista controlla e serve a Starita un passaggio arretrato. Controllo e tiro dell’attaccante, blocca Bleve. Al 12’ Casertana in vantaggio: Zivkov va alla battuta di una punizione dalla destra. E’ un tiro forte e teso che sorprende tutti e si va ad infilare all’incrocio dei pali opposto. I falchi sfiorano addirittura il raddoppio. Caldore crossa dalla sinistra, sul secondo palo arriva tutto solo in corsa Laaribi a colpire di testa. Bleve, in intervento disperato, si ritrova la palla tra le mani proprio sulla linea di porta. Il Catanzaro si fa vivo per la prima volta con tiro di Di Risio dalla distanza che si spegne sul fondo. Al 35’ il pari giallorosso con l’inserimento di Tulli e il colpo di testa vincente.

SECONDO TEMPO– La Casertana continua a fare la sua partita. Al 17’ i falchi vanno ad un passo dal nuovo vantaggio. Tascone scocca il tiro dalla distanza. E’ un bolide che Bleve respinge in tuffo come può. La palla resta lì e si avventa Starita. Decisiva la chiusura in spaccata di Celiento. Poco dopo è ancora Tascone a rendersi pericoloso con una botta dalla distanza che Bleve manda in corner. Al 21’ ancora falchi ad un passo dal gol. Zivkov trova un inserimento micidiale e si presenta solo davanti a Bleve. Quest’ultimo riesce a respingere il tiro in uscita disperata. Brivido per i rossoblu quando al 28’ Bianchimano stacca di testa ed il pallone va a fare la barba al palo. Ma è solo una parentesi, perché è la Casertana a continuare a mettere in apprensione la retroguardia di casa con la pressione alta e palle sanguinose recuperare nella metà campo calabrese. A ridosso del 90’ il gol sembra cosa fatta. Rainone si fa largo in area sugli sviluppi di un corner ed anticipa l’uscita del portiere in spaccata. La palla si alza e poi sbatte contro la traversa nella sua fase discendente. E’ l’ultimo sussulto del match.


CATANZARO-CASERTANA 1-1

CATANZARO: Bleve, Atanasov, Corapi, Celiento, Nicoletti (15’ st Giannone), Di Piazza (24’ st Bianchimano), De Risio, Carlini (24’ st Di Livio), Contessa, Tulli (35’ st Iuliano), Casoli. A disp: Mittica, Urso, Giannone, Statella, Riggio, Novello, Quaranta, Bayeye. All. Auteri

CASERTANA: Cerofolini, Rainone, Caldore, Santoro, Starita (30’ st Origlia), Castaldo, Zivkov (30’ st Longo), Adamo (46’ st Paparusso), Laaribi (14’ st Varesanovic), Silva, Tascone. A disp.: Crispino, Galluzzo, Ciriello, Matese, Clemente, Lezzi, Ciardulli, Corado. All. Ginestra

ARBITRO: Ricci di Firenze

RETI: 12’ pt Zivkov (CE), 35’ pt Tulli (CZ)

Ammoniti: Celiento (CZ) De Risio (CZ),Corapi (CZ), Zivkov (CE), Varesanovic (CE), Tascone (CE).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

Close