• Gio. Ott 28th, 2021

La Casertana si ferma a Pordenone, fatale il rigore trasformato da Pederzoli all’85’

DiThomas Scalera

Mag 16, 2016

13217044_1167754149922439_7805353503069963191_o
Un rigore nelle battute finali del match, mette fine al cammino della Casertana. I falchetti cadono a Pordenone con il risultato di 1-0. La rete dagli undici metri arriva all’85 proprio nel momento in cui la squadra di mister Romaniello sembrava aver preso in mano le redini del gioco e capace di insidiare con sempre maggiore decisione la difesa friulana.
E’ partita vera e senza tatticismi sin da subito. La Casertana ha una punizione invitante dopo pochi minuti. Palla al limite dell’area, Mancosu calcia forte e teso; la palla termina alta di poco. Jefferson prova a mettere in difficoltà la coppia di centrali Stefani-Ingegneri. Il brasiliano si porta al tiro, ma Tomei respinge. Mancosu tenta il tap-in ma non ci arriva. Dall’altra parte il Pordenone va vicinissimo al gol e solo una miracola scivolata dai Murolo su Strizzolo salva tutto. Sul corner Ingegneri trova il colpo di testa a botta sicura, ma Maiellaro dice di no con uno spettacolare colpo di reni. La scena si ripete poco dopo con il portiere rossoblu a respingere miracolosamente un altro tiro del centravanti pordenonese. Mancosu tenta il diagonale dal limite, ma la palla sfila sul fondo. Poi Jefferson spreca da buona posizione su cross di Finizio. Tomei vola in parata plastica.
Nella ripresa la Casertana cresce con il passare dei minuti. L’iniziativa del gioco diventa esclusiva dei falchetti. Jefferson si esibisce in un’azione personale, ma la sua conclusione è fuori misura. Finizio si fa largo in area, ma trova un tocco di mano di Ingegneri. Il direttore di gara lascia correre. E’ un botta risposta con Mandorlini e Mancosu e le rispettive conclusioni che terminano sul fondo. Al 76’ il gol della Casertana sembra cosa fatta, ma non è così. Alfageme chiama Tomei alla respinta, poi De Angelis si avventa sul pallone, ma viene chiuso in corner mentre si appresta a buttarla dentro. Al 40’ la frittata. Tito e Agyei perdono palla, Strizzolo entra in area e cade dopo un contatto con Idda. E’ rigore. E Pederzoli non sbaglia. Inutile il forcing finale di una Casertana rimasta, intanto, in dieci per il secondo giallo a Rainone. Passa il Pordenone, i falchetti chiudono qui la loro annata.
 
PORDENONE – CASERTANA 1-0
PORDENONE (4-3-1-2): Tomei, Boniotti (35′ st Buratto), Stefani, Ingegneri, Martin; Mandorlini, Pederzoli, Pasa; Berrettoni; Beltrame (30′ St. Valente) Strizzolo. A disp: De Toni, De Agostini, Marchi, Cosner, Ramadani, Castelletto, Bovolon, Castrì, Cattaneo. All.Tedino.
CASERTANA (3-5-2) – Maiellaro; Rainone, Idda (42′ st. Giannone), Murolo; Finizio, Agyei, Capodaglio, Mancosu, Pezzella (dal 23′ st. Tito) Alfageme, Jefferson (dal 19′ st. De Angelis). A disp.: Signoriello, Varsi, Som, Marano, Matute, De Marco, Negro. All. Romaniello
MARCATORI: 40’ st rigore Pederzoli (P)
AMMONITI: Espulso Rainone (C) al 45’ st. Ammoniti: Stefani (P), Murolo (C)
Fonte: Casertana F.C.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru