• Mer. Giu 19th, 2024

La Fiaccola della Pace ritorna a San Leucio

La Fiaccola della Pace ritorna a San Leucio per marciare con i giovani e dire No alla guerra

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa:

Piantato il secondo Albero della Pace, con una dedica per la Pace in Ucraina e nel mondo.

Siglato il Patto di Pace con il Dirigente scolastico.

La Scuola si riconferma “Scuola di Pace”

Dopo la tappa svolta presso il Comune di Castel Morrone dove è presente l’altra sede scolastica del Collecini, la “Fiaccola della Pace”, ad un anno dallo scoppio della guerra in Ucraina, è ritornata per la 3a volta a San Leucio per marciare con i giovani dell’Istituto Comprensivo “Collecini-Giovanni XXIII” , per chiedere il “Cessate il Fuoco” ed il “No” a tutte le guerre. Imponente manifestazione con la presenza di tutte le classi dell’Istituto e dei plessi staccati delle frazioni Sala e Briano. In perosieguo al percorso avviato negli anni precedenti, passaggio importante della Fiaccola la riconfermata di “Scuola di Pace” attraverso la sigla del “Patto di Pace” tra il Dirigente scolastico Antonio Varriale e la Presidente del Movimento per la Pace Agnese Ginocchio. A seguire è stato firmato l’appello “Cessate il fuoco, per un’ Europa di Pace”, con i rappresentanti delle Istituzioni, associazioni e alunni presenti. La Fiaccola, che ha guidato la Marcia per la Pace, è stata accesa e consegnata in apertura del corteo all’alunna rappresentante della scuola, alla presenza del Dirigente scolastico e del Consigliere comunale Donato Tenga, delegato del Comune per le frazioni di Sala, Briano, San Leucio e Vaccheria. Il Corteo, partito dall’area antistante la sede scolastica in Via Giardini Reali, ha attraversato Via Vaccheria, dove sulla strada, si sono uniti gli alunni della Primaria Patturelli, per poi terminare presso Piazza Madonna delle Grazie in Vaccheria. Ad accogliere la Fiaccola e tutti i marcianti, il suono delle campane a distesa e una magnifica giornata di sole accompagnata da un venticello che esaltava la bellezza dei vessilli di Pace tenuti in mano dai giovanissimi. Per l’occasione è stata issata dalla facciata frontale della chiesa una grossa bandiera della Pace e una dei Diritti umani. E’ stato osservato un minuto di silenzio in memoria delle vittime di tutte le guerre, quindi il Dirigente scolastico che ha moderato la giornata, dopo i saluti iniziali ha dato voce al coro scolastico, che alla guida del M° Claudio De Siena, ha eseguito l’ Inno d’Italia e l’Inno dell’I.C. Collecini. Subito dopo, i saluti da parte dell’ Assessore alla Pubblica Istruzione Enzo Battarra che ha ricordato l’importanza del percorso di Pace in un momento in cui non solo in Ucraina ma in tutto il mondo continuano ad essere accesi i focolai di guerra che minacciano il pianeta. A seguire, i delegati Annibale Bologna e Donato Tartaglione, rispettivamente vice Presidente e segretario della Pro Loco del Real sito di San Leucio, di cui Presidente é Domenico Villano, e Giovanni Marino, vice Presidente della Pro Loco di Vaccheria, di cui Presidente è Massimo Dello Stritto. Il Dirigente scolastico poi ha dato spazio ai lavori svolti dagli alunni della scuola sul tema della giornata, i quali, moderati dalla docenti, hanno declamato bellissimi pensieri e poesie sulla Pace, invitando a riflettere sull’importanza di custodire e coltivare questo dono prezioso dal quale dipende il futuro del pianeta. Nello stesso piazzale, con cerimonia di benedizione da parte del parroco di Vaccheria don Vincenzo Aveta, è avvenuta poi la messa a dimora del secondo Albero della Pace con targa di titolazione, dedicato a “tutti i caduti e alle vittime delle guerre, stragi, attentati, terrorismo, criminalità, violenze e mafie”, dai 100 anni ad oggi e per la Pace in “Ucraina e nel mondo”. L’Albero della Pace è stato donato dal Sign.Donato Aspromonte, titolare di “My Energy” Vaccheria di Caserta. Del Movimento per la Pace insieme alla Presidente è stata presente Lucia Villano, già docente del Collecini, la quale ha portato il messaggio del padre vescovo Raffaele Nogaro: “La Pace è il nuovo nome del Vangelo” . La Presidente del Movimento per la Pace infine, nel portare il suo saluto ha ringraziato il Dirigente scolastico per avere aperto le porte della scuola alla Pace, dando l’opportunità a tutti gli alunni di conoscere il percorso formativo essenziale e fondamentale affinchè la Scuola sia vera “educatrice” dei giovani, avendo a cuore il proprio futuro. La manifestazione promossa dal Movimento internazionale per la Pace e la Salvaguardia del Creato III Millennio, è stata organizzata in collaborazione con l’Istituto “Collecini – Giovanni XXIII” di San Leucio con il Patrocinio della Città di Caserta. ” Il nostro più grande desiderio è la Pace perchè genera amore e amicizia. Siamo invitati a mettere Pace nelle nostre vite e ovunque ci troviamo: a scuola, in famiglia, con gli amici. Dobbiamo emanare Pace in ogni nostro comportamento.. Che il nostro desiderio di Pace quotidiana si diffonda come il fresco profumo di primavera che porta con se la nuova vita della Natura. Che il profumo della Pace si diffonda per contagiare tutti i grandi della Terra… ( Alunni IC Collecini)”.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Di Comunicato Stampa

I comunicati stampa

error: Content is protected !!