• Lun. Gen 17th, 2022

La “Legge Carelli” approda al Manzoni di Caserta

La “Legge Carelli” approda al Liceo Manzoni di Caserta

Nella cornice istituzionale di Palazzo Theodoli in Roma è stato avviato l’iter di approvazione parlamentare della “Legge Carelli”, per l’Introduzione dello Psicologo nella Scuola di ogni Ordine e Grado, fortemente voluta dal parlamentare proponente, on.le Emilio Carelli, già giornalista di fama internazionale, che con questo contributo ha colmato un vuoto normativo ed organizzativo durato fin troppo, e così capace di riallinearci alle migliori realtà scolastiche del mondo.

Il prossimo Venerdì 3 Dicembre, alle ore 10.30, la “Legge Carelli” approda al Manzoni di Caserta, dove saranno illustrate ed approfondite le finalità normative da una platea di esperti e di addetti ai lavori, che interagiranno anche con gli studenti ed “addetti ai lavori” presenti sia fisicamente che on line. Gli interventi in sala saranno quindi affidati ai relatori: on.le Emilio Carelli, proponente della legge; preside prof.ssa Adele Vairo, padrona di casa che rappresenterà anche la sua esperienza di settore; avvocato casertano Giovanni Mastroianni, esperto in diritto amministrativo e scolastico; Prof. Francesco De Rosa Presidente Regionale dell’ANP della Campania; Dott. Armando Cozzuto, Presidente dell’Ordine degli Psicologi della Regione Campania; Dott. Angelo Rega, Consigliere e Tesoriere dell’Ordine degli Psicologi della Regione Campania/Referente del Gruppo di Lavoro “La ricerca e l’intervento in materia di psicologia scolastica”; Prof. Giuseppe Scialla, Garante dei Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza della Campania. I lavori saranno affidati alla moderazione del caporedattore de’ Il Mattino di Caserta Claudio Coluzzi.

Sarà così stabilito un confronto diretto tra tutti i partecipanti che avranno così modo di approfondire il tema della necessità del supporto psicologico scolastico per studenti, docenti e famiglie, ormai irrinunciabile dopo il terribile periodo Covid, che ha inciso in modo ulteriormente negativo su tutte quelle relazioni quotidiane che vedono la scuola, come sempre, cardine della formazione umana e culturale delle donne ed uomini del domani.

Grande soddisfazione della Preside prof.ssa Adele Vairo: ”Siamo felicissimi di accogliere la discussione sulla Legge Carelli al Liceo Manzoni, perché ne apprezziamo le finalità e la grande attenzione che rivolge all’intero mondo scolastico. Ringrazio quindi i relatori e l’on.le Emilio Carelli per la grande disponibilità dimostrata, ed il mio infaticabile staff per il lavoro profuso anche in questo periodo così particolare, perché date le perduranti restrizioni pandemiche, non è stato certo agevole organizzare un evento importante come questo”..

Particolare attenzione sarà dunque rivolta ai principi contenuti nell’articolo 1, dove si esplicita la volontà del legislatore di rendere concreta, d’ora in poi: la garanzia dello sviluppo della personalità di alunni e studenti; la possibilità di scongiurare ogni tipo di disagio anche relazionale tra alunni e docenti; combattere il fenomeno della dispersione scolastica, il bullismo e tutti quei mali e disagi che affliggono i nostri studenti. La figura dello psicologo, che sarà quindi figura interna del mondo della Scuola, dunque non più eventuale, saltuaria ed esterna, come finora accaduto, collaborerà con il personale scolastico e con le famiglie, fungendo da ponte tra due realtà che devono necessariamente collaborare costantemente, oltre a dare diretto supporto ai dirigenti, agli insegnanti e soprattutto ai ragazzi.

L’evento, come ormai nella consuetudine “Manzoniana”, potrà essere seguito in presenza, nel rispetto di tutte le precauzioni anti Covid, ed in diretta streaming, dando così la possibilità di ampia partecipazione su di una tematica tanto sentita da tutti.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Comunicato Stampa

I comunicati stampa