• Mar. Gen 18th, 2022

Promozione, la Sessana ospita il team sannita della Virtus Goti

SESSA AURUNCA (di Genesio Tortolano). Per l’undici gialloblù della Sessana, è giunto nuovamente il momento di scendere sul rettangolo di gioco per quanto concerne il campionato, dopo la gagliarda performance fornita mercoledì nella trasferta di Monte Di Procida nell’impianto del “Vezzuto Marasco”, culminata con la qualificazione agli ottavi di finali di Coppa Italia. L’avversario, che ha conteso il passaggio del turno, è stato il team azzurro del Montecalcio, allenato da Faustino Ivan, figlio di Jarbas Faustino, meglio conosciuto come Canè, ex calciatore brasiliano del Napoli degli anni 60 e 70 nel periodo, prima targato Achille Lauro e poi Corrado Ferlaino. Per la cronaca, la prima vittoria contro il Montecalcio era maturata nel catino amico “dell’Ernesto Prassino”, intitolato all’indimenticabile bomber gialloblù dei ruggenti anni 80′. Match winner, l’ottimo Enrico Marraffino, puntuale all’appuntamento come sempre e preciso come un orologio svizzero, nel convertire in oro le opportunità che si presentano, quest’ultimo con glaciale freddezza aveva trasformato un calcio di rigore. Nella sopraccitata partita più recente sul piano cronologico, la Sessana, allenata dall’esperto Peppe Capaccione, si è imposta in rimonta con il risultato di 1 – 2, grazie alle reti firmate dal solito Enrico Marraffino e dal metronomo di centrocampo Umberto Otranto. Ricordiamo che la compagine ospite della Sessana, ha concluso la gara in nove uomini per le espulsioni del difensore Abate e successivamente del già citato goleador Marraffino. Dal canto loro i locali hanno terminato in dieci. Il prossimo avversario nella manifestazione tricolore, è la compagine neroceleste dell’Agro Aversano, il Lusciano allenato da Gianluca Pasquale Sena che nel doppio confronto, ha eliminato l’undici giallorosso del Puglianello di mister Paolo Di Gaetano, superato al Comunale per due reti a zero nella gara di andata e poi, conquistando un prezioso pareggio nel match di ritorno in trasferta con il risultato di 1- 1 in terra sannita allo stadio “San Giacomo”. Accantonando provvisoriamente il capitolo Coppa Italia, torniamo a parlare delle vicende di strettissima attualità e principalmente dell’imminente incontro, quello odierno casalingo contro la compagine biancorossa beneventana della Virtus Goti del patron Giuseppe Carfora, squadra nella quale milita l’ex Giammario Palumbo, che ha lasciato splendidi ricordi nell’ambiente gialloblù, sia per la sua generosità che esprimeva in campo, che per le doti realizzative, tanto da essere un indiscusso beniamino, amatissimo dalla tifoseria. Questa gara, ricordiamo è valevole per l’undicesima giornata del campionato di promozione girone A. Nel turno precedente, la Sessana ha violato il comunale di Vitulano, infliggendo un sonoro 0 – 3 al sodalizio neroverde sannita, presieduto da Salvatore De Maria, onorando nel migliore dei modi la memoria di Gino Mazza, alfiere principe della Sessana, scomparso qualche giorno prima. La Virtus Goti, arriva a questa match contro i gialloblù aurunci dal pareggio interno 1-1  contro il club rossoverde del Teano. Per i padroni di casa, l’imperativo è vincere per proseguire la corsa nei piani alti della classifica. Per quel che concerne la Virtus Goti, l’obiettivo è quello di conquistare punti preziosi per risalire verso posizioni più consone rispetto a quella attuale, considerando il valore dell’organico. Il trainer della Sessana  Peppe Capaccione, può contare sull’intera rosa e quindi schierare la migliore formazione, fatta eccezione per l’esterno di fascia sinistra Antonio Lunardo, la cui assenza perdura da diverso tempo. 

   

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Redazione V-news.it

Il bot redazionale