Dom. Nov 17th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

La Spirale della Vita e della Morte: la razza umana sta davvero per estinguersi?

2 min read

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

EVENTI IN EVIDENZA

Ci sono voluti secoli. Anzi, sarebbe più opportuno dire che ci sono occorsi millenni, prima di arrivare, finalmente e sperando che non sia troppo tardi, ad una di quelle scoperte che potrebbero cambiare la nostra esistenza. Da studi fatti dalle università di Cambridge e dell’Ohio, a partire dal lontano 1947, si evince come “la componente che determina la sopravvivenza di una determinata razza, analizzata all’interno del suo habitat naturale e sociale, è l’adattabilità ai ritmi della Natura”. Ora, al netto di tutto quello che, anticamente, è rappresentato dal messaggio degli indiani d’America, con le loro “abitudini naturali” nel rispetto dell’Ambiente e dell’Equilibrio tra le varie componenti che fanno parte della Spirale della Vita e della Morte, è utile ribadire che, nonostante all’apparenza non ci sia nulla di nuovo sotto questa dichiarazione accademica, la stessa può però destarci dal torpore della corsa frenetica al progresso, con tutto ciò che questo implica. Infatti, in ultimissima analisi, possiamo sintetizzare l’intero studio in questa semplice frase: “interessarsi al mondo, rispettandone il ritmo naturale”. Dunque, se prima era consuetudine affermare che “chi si fa i fatti propri vive cent’anni” (come amavano dire i nostri nonni), ora sembra chiaro che questo teorema vicino all’omertà va a farsi friggere, anzi finirebbe col farci friggere in quanto “razza umana”. Produzione compulsiva, impoverimento dei giacimenti naturali, rispetto di un mercato economico che non rappresenta le reali necessità di tutti gli esseri umani e la corsa al consumo e al profitto ci hanno portato ad un passo dal baratro (che non sappiamo ancora se riusciremo a saltare), in una crisi parossistica di valori che ha scombussolato la nostra intera esistenza e generazione. Ricapitolando (anche se occorrerebbero fiumi di parole e azioni per farlo davvero), chiosiamo affermando che se si vuole davvero essere in grado di non estinguersi, l’uomo deve necessariamente “tornare alla Natura, al Principio senza Scopo, ovunque Uguale… il Ritmo Lento e Giusto”. Sei disposto a privarti delle comodità che ti porteranno alla tomba? No??? … E tu saresti l’Homo Sapiens?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

Close