• Sab. Ott 23rd, 2021

La US Acli di Benevento rende omaggio all’attore italo – svizzero Liberato Candiello

La consigliera Immacolata Petrillo, manager per l’Italia di Candiello, progetta futuri eventi e nuove collaborazioni

Ieri sera, martedì 17 agosto, presso il bar Petrillo di Cusano Mutri, la consigliera provinciale delle US Acli, Immacolata Petrillo, ha consegnato un’attestazione di avvenuto tesseramento all’attore italo – svizzero, Liberato Candiello. Si tratta di una tessera onoraria nell’associazione a carattere sportivo e sociale a un personaggio di spicco nel Sannio, molto amato e stimato, grazie alla sua attuale e pregressa carriera di attore. Una idea accolta con grande entusiasmo dal presidente della delegazione beneventana delle Acli, Alessandro Pepe.

“Avevamo in programma una serie di eventi e iniziative che coinvolgessero Candiello – dichiara la Petrillo che dell’attore è anche manager in Italia – Purtroppo la ripresa dal fermo pandemico è stata lenta e difficile e non ci è stato facile organizzare incontri e presentazioni. Ma sin d’ora posso annunciare che per il futuro ci saranno nuove collaborazioni, in vista di eventi organizzati proprio dall’associazione che vado a rappresentare. Una idea su cui mi piacerebbe lavorare, è quella di organizzare, per il prossimo anno, dei casting nel Sannio, in cui Liberato potrebbe dare lezioni di cinema, consigli e prendere parte attiva al progetto”.

Liberato Candiello è tornato a Cusano Mutri, il suo paese d’origine, nel mese di agosto. L’attore, molto sensibile e attivo riguardo alla sfera della lotta a ogni forma di violenza, su donne e persone, ha già in passato partecipato a dibattiti, convegni, iniziative volti alla sensibilizzazione sul tema. Candiello, che ha lavorato con personaggi del calibro di Sean Penn, Diego Abatantuono, Charlize Theron, che ha visto il suo battesimo nel mondo del cinema con il film Operation Casablanca, controfigura di Leonardo Di Caprio nelle scene girate a Ginevra del film Il lupo di Wall Street, si dice entusiasta di questa onorificenza resagli dall’associazione sannita. “È un onore entrare a far parte del mondo delle Us Acli – manifesta con emozione Liberato Candiello – e spero di poter apportare il miglior contributo possibile come promoter e testimonial dei prossimi eventi a venire”.

Un modo che contribuirà a rendere maggiore notorietà all’artista italo – svizzero che, a sua volta, sarà un valore aggiunto agli eventi che vedranno impegnata in prima persona la consigliera Petrillo, che da tempo si dedica alla sensibilizzazione nella sfera educativa contro la lotta a ogni forma criminale e violenta nei confronti di persone e, in particolare, donne. È ancora incerta, purtroppo, la data di uscita, sul grande schermo, del film di Alessandro Baccini, The last fighter, nel quale l’attore cusanese interpreterà la parte di un giornalista free lance.  

La Petrillo, inoltre, annuncia che sono quasi giunti al termine i lavori dell’ufficio – delegazione delle Us Acli a Cusano Mutri e quanto prima ne annuncerà la partenza. “Sarà il mio modo per essere più vicina alla mia gente, per poter creare un punto di ascolto al cittadino e poter dare ancor di più una mano a chi ne ha bisogno”. Così conclude la consigliera.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Comunicato Stampa

I comunicati stampa