Gio. Set 19th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Laio, Crisippo, e la violenza sui maschi

2 min read

Siamo in Missouri, ed una serie di strani eventi gravitano attorno alla vita di Nick Dunne, che diventa il primo sospettato della scomparsa della moglie Amy. Inizia così il best seller “Gone Girl – Amore bugiardo” di Gillian Flynn, un thriller che evidenzia la potenza dell’intelligenza femminile e la violenza che le donne sono in grado di esercitare nei confronti degli uomini. Vi consiglio di leggere il libro, o in alternativa guardare il film, per accendere un faro su una violenza taciuta, la violenza subita dagli uomini. Già nella mitologia greca, Laio, ovvero il padre del futuro Edipo, trasgredendo a ogni regola di amicizia e onore, rapisce e abusa di Crisippo, giovane figlio del suo ospite Pelope. Sta di fatto che questa storia terribile è lo svelamento di una realtà che è da sempre esistita, solo che non ne parliamo quasi mai, forse perché la sola idea ci disturba, ci disorienta. L’uomo viene erroneamente concepito come il sesso forte, e non riusciamo ad accettare che indipendentemente dall’età, dall’aspetto, dal colore, dalla identità sessuale, può essere etereo, gay, transgender, o ancora dalle dimensioni corporee, diventa vittima. È sbagliato pensare che l’uomo sia protetto dal solo fatto di essere uomo, non è detto che un uomo, solo perché tale, possa difendersi da un’aggressione. Inoltre, al pari delle donne, gli uomini possono essere manipolati psicologicamente durante la violenza. Possono essere psicologicamente torturati o stalkerizzati, indotti ad un fare contrario al loro volere. Diverse sono le forme di abuso, gli uomini possono essere vittime di altri uomini, ma anche delle donne. Un recente studio americano evidenzia come le indagini federali rilevino un’elevata prevalenza di vittimizzazione sessuale tra gli uomini. Bisogna iniziare ad accettare la problematica, ad abbattere quelle che convinzioni arcaiche che chiudono la nostra mente non permettendoci di aiutare il cosiddetto “sesso forte”.

Capua. “Un anno di prevenzione gratuita”, sabato 2 dicembre l’ultima giornata del progetto

Sant’Arpino. “Contro la Violenza sulle donne”, sabato 25 novembre il convegno

Potrebbe interessarti

Open