Ven. Set 20th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Lettera di un amico a Tonino Montanaro

3 min read

“Buongiorno Tonì, allora? Com’è la situazione?”

“Semp u solit, treno, Isernia, multe e torno, vien Ford che mi fai compagnia a fumá na sigaretta”

È quella sigaretta si trasformava in una due e tre finché non arrivava il treno, si toccavano tutti gli argomenti possibili e immaginabili, era sempre un piacere chiacchierare con te. Chiaramente la stessa cosa si ripeteva anche al ritorno, senza contare le chiamate che c’erano durante la giornata, sempre a discurtere di calcio, la tua seconda famiglia, gli altri tuoi 20 figli a cui tenevi così tanto.
Non amo santificare le persone dopo la morte, ma qui il discorso è diverso.. non ho mai conosciuto una persona con una tale bontà d’animo e disponibilità verso chiunque. Era assurdo, io più ti osservavo nei momenti che passavamo insieme e più me non me lo riuscivo a spiegare; ma perché si mette a disposizione con tutti? Questo tuo modo di fare, di essere, mi affascinava e in un certo senso ho sempre voluto emularti e sei stato una delle poche persone adulte da cui accettavo consigli.
Perdonami se scrivo in modo così scombussolato, ma da quando hai avuto quel problema non ho mai avuto il coraggio di venirti a trovare, a fare una telefonata, un messaggio.. mi dispiace e non posso dirti quanto.
Ti sei sempre speso per la tua famiglia e sopratutto per gli altri.. per i giovani, facevo di tutto per non vederli in mezzo alla strada, li seguivi a scuola come membro del consigli istituto, li seguivi dopo sui campi di calcio.. il tuo tempo era solo per loro. E sono sicuro che se potessi tornarne indietro rifaresti di nuovo tutto allo stesso identico modo.
Ho un ricordo che mai potrò dimenticare.. una viglia di Natale di almeno 20 anni fa, io ero già abbastanza grande, nessuno era riuscito ad organizzare la consegna dei regali e tu immediatamente hai aperto il garage di casa tua e hai organizzato tutto nel più breve tempo possibile..
Io posso dirti solo grazie per tutto questo, grazie per il tempo che ci hai donato grazie per esserci sempre stato, in qualunque occasione.. e continuerai ad esserci, perché il tuo ricordo, la tua presenza rimarrà per sempre viva nei tuoi figli, ragazzi leali che ancora conservano quei valori come l’amicizia è il rispetto.. ho questa frase intesta da un paio di giorni e solo a te riesco a dedicarla in questo momento, scritta da una persona che come te ha dedicato la vita ai giovani:

“Ma il vero modo di essere felici è quello di procurare la felicità agli altri. Preoccupatevi di lasciare questo mondo un po’ migliore di come lo avete trovato e, quando suonerà la vostra ora di morire, potrete morire felici nella coscienza di non aver sprecato il vostro tempo, ma di avere fatto “del vostro meglio”. “Siate preparati” così, a vivere felici e a morire felici”

E tu sei riuscito a fare tutto questo..

Grazie
Ti Voglio bene

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open