• Gio. Mag 19th, 2022

L’I.C. Garibaldi-Montalcini nuovamente in “piazza” per manifestare contro la guerra

L’I.C. Garibaldi-Montalcini di Vairano nuovamente in “piazza” per manifestare contro la guerra

“Mentre in Europa soffiano venti di guerra, che si addensano scuri sopra il suolo ucraino, la scuola italiana sente il bisogno di stringersi attorno alle vittime di ogni conflitto e di riflettere su una conquista, quella della pace, che non va data mai per scontata”.

Questa mattina anche i bambini della scuola primaria del plesso di Vairano Scalo hanno manifestato contro la guerra. Con la guida delle loro insegnanti hanno realizzato disegni,  cartelloni  e coreografie per chiedere la pace. La pace in tutte le lingue del mondo, rappresentata con cuori, bandierine, arcobaleni, mani che si cercano e si uniscono, mentre termini come perdono, amicizia, gioia, amore, ne fanno da sfondo. Durante la settimana di preparazione  si è affrontato il tema della guerra tra Russia e Ucraina, in ogni classe, in modo diverso, con linguaggio semplice e chiaro nel rispetto dell’età degli interlocutori. E’ stato poi chiesto loro di rappresentare  il “senso della pace” con  disegni e   didascalie, vere e proprie attività di educazione civica nel rispetto dell’art. 11 della Costituzione “l’Italia ripudia la guerra”. In seguito le insegnanti hanno spiegato ai piccoli allievi che essere in pace con gli altri e con noi stessi è una bellissima condizione, consapevoli che: “se vogliamo insegnare la vera pace in questo mondo…dovremo cominciare dai bambini”, come giustamente affermava Mahatma Gandhi. In attesa che ogni raggio di sole possa colorare il cielo di pace, in un mondo senza fame, senza freddo, senza più paura,  all’unanimità i bambini hanno cantato “La pace volerà”:

Sopra un palloncino rosso
Scrivi, scrivi a più non posso
Lascialo volare nel cielo blu
Io la guerra non la voglio più

Ecco “io la guerra non la voglio più”. “No alla guerra e no war”,  questo è il senso della manifestazione, tenutasi nel cortile della scuola. Un modo semplice per esprimere solidarietà ai bimbi ucraini che in queste ore stanno vivendo l’orrore della guerra. Solidarietà espressa anche attraverso i colori della bandiera rappresentata  dagli alunni divisi in due gruppi, azzurro, colore della pace, giallo colore della prosperità.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Comunicato Stampa

I comunicati stampa