• Ven. Ott 22nd, 2021

Liberi. Il sacerdote Salvatore Zagaria diventa ortodosso: scomunicato dal vescovo

DiThomas Scalera

Feb 6, 2017

LIBERI. Parroco diventa abate ortodosso, e il vescovo lo scomunica. Succede nella diocesi di Alife-Caiazzo, in provincia di Caserta: mons. Valentino Di Cerbo, ha proceduto alla scomunica del sacerdote Salvatore Zagaria, per più di quattro anni (gennaio 2011­luglio 2015) parroco a Liberi, ritenuto responsabile del “delitto di scisma”. La decisione, definita “un atto dovuto” in una nota della diocesi, è stato presa in quanto il 27 ottobre del 2016 Zagaria è stato “illecitamente ordinato ‘corepiscopo” della Chiesa ortodossa della Nazioni, assumendo l’incarico di abate di un Monastero Ortodosso Celestino dell’Ordine Patriarcale dei Monaci celestini, contestualmente inaugurato a Casapesenna”. “Con grande sofferenza per tale gravissimo atto di lacerazione della comunione ecclesiale e di disobbedienza al Papa ­ prosegue la nota ­ si rende noto che il menzionato ecclesiastico, avendo commesso un delitto di scisma, è incorso nella prevista scomunica latae sententiae”; si tratta di una forma di comminazione della pena prevista dal Codice di Diritto Canonico, non legata a una decisione dell’Autorità Ecclesiastica, ma solo al fatto che un fedele o un ecclesiastico abbia commesso uno specifico delitto, in questo caso lo scisma. Zagaria già nel luglio del 2016 aveva lasciato spontaneamente la diocesi di Alife-Caiazzo. ­ Il documento del Vescovo ammonisce anche “i Presbiteri, in particolare i Parroci, e i Religiosi della Diocesi, perché evitino di mettere a disposizione di detta persona luoghi e strutture di proprietà delle parrocchie e di enti ecclesiastici e avvertano, secondo l’opportunità, i fedeli, esortandoli a disertare eventuali celebrazioni o riunioni da lui promosse nel territorio diocesano o altrove. Qualora un battezzato nella Chiesa cattolica aderisse ‘formalmente’ alla dottrina o al modo di vita del suddetto sacerdote, si porrebbe fuori dalla comunione ecclesiale, incorrendo nella censura della ‘scomunica’ e nelle conseguenze canoniche previste dalla legge ecclesiastica”. (RadiCe)

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru