CronacaesteriNewsPagina Nazionale

L’Iran attacca due basi Usa in Iraq

Il raid di Teheran è avvenuto nello stesso orario della morte del generale Soleimani

L’Iran ha lanciato la “feroce vendetta”, come l’ha chiamata la Guardia Rivoluzionaria, contro gli Stati Uniti. Una pioggia di missili è stata lanciata contro due basi irachene che ospitano militari Usa, al-Asad e Erbil, dove è presente anche il contingente italiano: i militari sono tutti illesi. L’attacco dell’Iran è avvenuto nello stesso orario della morte del generale Soleimani. Khamenei: “Schiaffo agli Usa, non arretriamo”.

La televisione di Stato iraniana ha citato fonti ben informate della Guardia Rivoluzionaria secondo le quali circa 80 persone sono state uccise, ed altre 200 sono rimaste ferite, in seguito al raid. “Grandi perdite sono state inflitte a numerosi droni, elicotteri e equipaggiamento militare nella base” di al-Asad. Secondo la Guardia Rivoluzionaria almeno 15 missili hanno colpito basi statunitensi, e nessuno è stato intercettato dall’esercito americano. “Circa 104 obiettivi degli Stati Uniti e dei suoi alleati locali sono sono osservazione da parte dell’Iran, e se commetteranno un errore, siamo pronti ad attaccarli”, spiega una fonte della Guardia Rivoluzionaria alla tv di Stato.

“Noi non vogliamo l’escalation verso la guerra, ma ci difenderemo contro l’aggressione”. Così su Twitter il ministro degli Esteri iraniano, Mohammad Javad Zarif, ha definito l’attacco missilistico contro le basi Usa in Iraq una “misura proporzionata di auto difesa”.

“Oltre una dozzina di missili balistici” sono stati lanciati contro due basi Usa e delle forze di coalizione in Iraq, ha confermato in una nota il Pentagono. ”È chiaro – ha aggiunto – che questi missili sono stati lanciati dall’Iran e hanno preso di mira almeno due basi militari irachene che ospitano forze Usa e personale della coalizione a al-Asad e Erbil”.

“Tutto bene, stiamo valutando i danni e le vittime, fino a questo momento va bene”. Così Donald Trump, via Twitter, ha confermato nella notte che “missili sono stati lanciati dall’Iran contro due basi militari in Iraq”. “Abbiamo l’esercito più potente e meglio equipaggiato del mondo, di gran lunga”, ha scritto ancora il presidente che poi ha annunciato una dichiarazione per questa mattina.

Globalist.it

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Redazione V-news.it
Il bot redazionale

    Comments are closed.