Mer. Set 18th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Litorale Domizio. Iniziano le riprese per la realizzazione del progetto “Il Silenzio uccide”

3 min read

Sono iniziate questa mattina le prime riprese per la realizzazione del video che sarà presentato il prossimo 8 Marzo.”Il silenzio uccide”, questa il titolo della campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne, argomento sempre più attuale e sempre meno facile da gestire, dato che i casi di femminicidio non riescono ad essere fermati, l’ultimo caso è avvenuto proprio ieri sera a Bellona, nel casertano, dove un uomo, come sempre più spesso avviene, uccide sua moglie,  poi si toglie la vita.

In Italia ogni due giorni circa viene uccisa una donna. Nel 2016 sono state 120 le vittime ammazzate da un marito, fidanzato o convivente, circa 114 le vittime del 2017, ma il fenomeno è tutt’oggi di proporzioni preoccupanti e i dati sono molto chiari: sono quasi sette milioni le donne che hanno subìto qualche forma di abuso nel corso della loro vita ( secondo l’Indagine statistica delle sentenze di omicidio di donne, 2012-2016, Ministero della Giustizia).  Il femminicidio rappresenta il gesto estremo di tutto questo che, anche se in leggero calo rispetto agli anni precedenti, resta un reato diffuso ed un problema che necessita di una risposta, non solo giudiziaria, ma anche e soprattutto culturale ed educativa. Problematica a cui siamo particolarmente attenti, attraverso il progetto  “Il Silenzio uccide”, che nasce dall’idea di Giovanna Licenziato, Miss Curvy 2017, che attraverso l’analisi di esperienze reali ed il lavoro di un team di esperti, coinvolti nel progetto, sta procedendo per realizzare una campagna anti violenza sulle donne, con l’idea di educare al rispetto ed alla non violenza i nuovi uomini del domani. La campagna “Il Silenzio uccide” è patrocinata dall‘Associazione V.E.R.I. di Mondragone, da anni impegnata nella sensibilizzazione contro la violenza sulle donne, parteciperà alla realizzazione del video come voce narrante, Clementina Abbate, madre di Veronica, la ragazza uccisa a Mondragone nel 2006 a soli diciannove anni per mano del suo ex fidanzato. Partecipano al progetto l’avvocato Umberto Di Gennaro, la giornalista Mina Iazzetta, l’evento sarà presentato da Mino Monelli. Foto e video sono realizzata dal Daiana Photo Team di Sessa Aurunca. La campagna è seguita da V-News.  La presentazione del progetto e del video, le cui scene illustreranno i diversi casi di violenza sulle donne e quindi come poter riconoscere gli atteggiamenti “a rischio” del proprio patner, è prevista per l’8 Marzo, in memoria di tutte le donne vittime di violenza. Alla presentazione, prevista a Mondragone, prenderanno parte oltre all’Associazione V.E.R.I.. anche le istituzioni locali e le forze dell’ordine.

 

LEGGI ANCHE:

 

Donna picchiata a morte dal compagno, tragedia annunciata

 

Open