Mer. Apr 1st, 2020

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Lodi. Treno deragliato: tra le vittime c’è anche un casertano

2 min read
Mario Di Cuonzo, 59 anni, era nativo di Capua
EVENTI IN EVIDENZA

Mario Di Cuonzo, 59 anni, era nativo di Capua

LODI. Tragedia nel lodigiano intorno alle 5:30 di stamane. Il Frecciarossa 9595 partito da Milano Centrale è deragliato all’altezza di uno scambio nei pressi della stazione di Livraga (LO). Morti i due macchinisti, Giuseppe Cicciù, originario di Reggio Calabria, e Mario Di Cuonzo, nato a Capua, entrambi residenti in Lombardia e con anni di esperienza nel servizio FS. Il treno sarebbe dovuto arrivare a Salerno alle 11:27

Cordoglio è stato espresso dal gruppo Ferrovie dello Stato e dal Capo Di Stato Sergio Mattarella, definendo i malcapitati “due nuove vittime del lavoro”. Oltre i macchinisti non ci sono altre vittime ma 30 feriti, di cui alcuni in “codice giallo”.

Pare che da poco sulla stessa tratta in cui è deragliata la Freccia erano da poco stati svolti lavori di manutenzione poche ore prima dell’incidente, essendo stato sostituito un deviatoio nei pressi della zona. L’episodio ha causato ritardi fino a 60 minuti sulla linea Milano-Bologna. Nella giornata di domani ci sarà uno sciopero di due ore indetto da Filt-CGIL a partire dalle 12.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

Close