Mar. Mag 26th, 2020

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Lusciano. Soldi in cambio di posti di lavoro: blitz dei Carabinieri

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

Le vittime versavano somme di denaro contante – comprese tra i 100 ed i 5.000 euro – in cambio della promessa di un sicuro posto di lavoro presso la mensa di vari ospedali pubblici e cliniche private

LUSCIANO. Nell’ambito di un’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli Nord, i Carabinieri della Stazione di Lusciano dipendenti dalla Compagnia di Aversa hanno dato esecuzione ad un’ordinanza, emessa dal GIP presso il Tribunale di Napoli Nord, di applicazione di misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di una persona di 68 anni residente a Lusciano nonché dell’obbligo di presentazione alla p g. nei confronti di altre 5 persone, indagate a vario titolo per associazione per delinquere finalizzata alla truffa.

L’attività di indagine ha permesso di raccogliere gravi elementi di colpevolezza a carico degli indagati in ordine ad una serie di truffe ai danni di soggetti disoccupati alla ricerca di una posizione d’impiego.

In particolare, nel periodo compreso tra febbraio 2015 ed ottobre 2018, secondo l’ipotesi accusatoria avvalorata dal GIP, inducevano, con artifizi e raggiri, le vittime a versare somme di denaro contante – comprese tra i 100 ed i 5.000 euro – in cambio della promessa di un sicuro posto di lavoro presso la mensa di vari ospedali pubblici e cliniche private della Provincia di Caserta e Napoli, dove la persona promotrice dell’associazione millantava di vantare aggiudicazioni di gare di appalto, risultate inesistenti, per la somministrazione del vitto.

SOSTIENICI!
In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a V-news.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, di qualunque tipo possiate farlo, fondamentale per il nostro lavoro.
Siamo un progetto no-profit di comunicazione assolutamente innovativo in Italia e rimarremo sempre tali.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie, Thomas Scalera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

Close