Antica Terra di LavoroNewsPolitica

Macerata Campania. Comunali 2020: Stefano Cioffi sarà il candidato sindaco del PD

Il segretario cittadino Antonio Munno ammette: ‘Scelta naturale per puntare al secondo mandato’

MACERATA CAMPANIA. Il segretario del partito democratico di Macerata Campania, Antonio Munno, avuta la disponibilità del sindaco uscente e dopo aver consultato gli iscritti, ha ufficializzato la candidatura di Stefano Cioffi per il suo secondo mandato.

Munno ha avuto modo di dichiarare: ‘Era già nell’aria e, comunque, prevedibile e naturale, ma adesso è ufficiale: Stefano Cioffi capitanerà la lista civica, dove il Partito Democratico avrà l’obiettivo di rafforzarsi rispetto alle comunali 2015. E’ stato, inoltre, formato un coordinamento che comprende, oltre al segretario, i democratici Luigi Munno, Gaetano Siero, Domenico Pallone ed Ermanno Gallorano, che avranno il compito di intavolare trattative con le altre forze politiche presenti sul territorio, per la redazione del programma elettorale ed il completamento della lista. Il PD è pronto al confronto con le associazioni, con le persone, i civici che sono desiderosi di impegnarsi in politica, per il bene della comunità maceratese’.

Macerata Campania

Macerata Campania è un comune di 10.500 abitanti della provincia di Caserta. Dista a 6 km ad ovest da Caserta e a 30 km a nord da Napoli. Sorge nella bassa valle del fiume Volturno, a sud di quest’ultimo e a nord dei Regi Lagni, nella vasta Pianura Campana, chiusa a nord est dalla catena dei Monti Tifatini. Macerata Campania confina con i comuni di Casagiove, Casapulla, Curti, Marcianise, Portico di Caserta, Recale e Santa Maria Capua Vetere.

La festa più importante e amata dai maceratesi è quella dedicata a Sant’Antonio Abate, meglio noto come Sant’Antuono, che ricorre ogni anno il 17 gennaio, coinvolgendo l’intero comune. Il 17 gennaio e nei giorni che precedono questa data si organizza la caratteristica sfilata delle Battuglie di Pastellessa, ovvero dei Carri di Sant’Antuono cioè carri allegorici a forma di barche le cui origini si perdono nel tempo; su questi carri i componenti, detti bottari di Macerata Campania, percuotono armonicamente botti, tini e falci, che utilizzati come dei veri e propri strumenti musicali da percussione producono la caratteristica sonorità meceratese, denominata appunto Pastellessa (o Pastellesse).

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Redazione V-news.it
Il bot redazionale

    Comments are closed.