Mer. Mag 27th, 2020

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Macerata Campania. Festa di “Sant’Antuono”, il maltempo ferma la sfilata mattutina delle Battuglie

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

MACERATA CAMPANIA. Le avverse condizioni climatiche hanno indotto gli organizzatori dell’edizione 2017 della festa di “Sant’Antuono” a rinviare a questo pomeriggio la sfilata delle Battuglie. Nella giornata di ieri, successo per l’esibizione dei carri di Pastellessa che hanno inondato del tradizionale ritmo di tini, botti e falci le vie del paese del Casertano. Numerosi i visitatori accorsi lungo le arterie cittadine e sul sagrato della chiesa per assistere alla sfilata d’apertura della kermesse folkloristica. Diciotto le Battuglie che quest’anno hanno aderito alla manifestazione. La festa continuerà, quindi, questo pomeriggio, condizioni meteo permettendo, e nella giornata di domani quando già dalla mattina sono previste diverse iniziative. Tra queste, la raccolta con il carro dei beni in natura come contributo dei parrocchiani alla festa, la presentazione del documentario sulla festa di Sant’Antuono, presso il plesso scolastico di via Roma e la consegna della borsa di studio “Racconta Sant’Antonio Abate”, istituita dalla parrocchia “San Martino Vescovo”. Nel pomeriggio, invece, ad essere protagonisti saranno i giochi tradizionali, seminari e l’esibizione del gruppo folkloristico con costumi tradizionali degli allievi dell’istituto comprensivo di Macerata Campania. Al termine delle messa pomeridiana, l’accensione del cippo in onore del santo protettore degli animali. Giornata conclusiva martedì. In mattinata, dopo la tradizionale processione per le vie del paese del simulacro di Sant’Antonio, la benedizione dei carri e le sfilate precedute dall’accensione di fuochi pirotecnici figurati. La festa continua.

SOSTIENICI!
In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a V-news.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, di qualunque tipo possiate farlo, fondamentale per il nostro lavoro.
Siamo un progetto no-profit di comunicazione assolutamente innovativo in Italia e rimarremo sempre tali.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie, Thomas Scalera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

Close