• Sab. Ott 23rd, 2021

Maddaloni. “Aspetti di vita maddalonese dall’Unità d’Italia alla Seconda Guerra Mondiale”

DiThomas Scalera

Mar 19, 2017

MADDALONI. Giovedì 23 marzo 2017, a partire dalle ore 17:30, presso la Sala Polivalente del Museo Civico, si terrà la cerimonia d’inaugurazione della mostra “Aspetti di vita maddalonese dall’Unità d’Italia alla Seconda Guerra Mondiale”. Un percorso di ottantasei anni in cui si toccano varie tematiche conseguenti all’evoluzione storica, politica e sociale della città: l’istruzione, l’immigrazione, i diversi progetti presentati nel corso degli anni, sono solo alcuni dei punti toccati dalla nostra linea progettuale. Questi ultimi sono affrontanti in diverse aree tematiche connesse, inevitabilmente, agli episodi della nostra storia nazionale. La mostra in programma, promossa e voluta dalla Direzione del Museo Civico, rappresenta per noi un regalo, un dono tangibile alla nostra cara Maddaloni, il simbolo che abbiamo scelto per suggellare l’amore che l’istituzione, e il gruppo di volontari che ci lavora, nutrono per la città. L’idea della mostra è del Dott. Antonio Cembrola, volontario del Museo Civico, ed ha trovato fin da subito la disponibilità della Direttrice del Museo Civico Dott.ssa Maria Rosaria Rienzo che ha subito sposato l’iniziativa e ne ha accettato la supervisione. La mostra infatti è stata curata dal Dott. Antonio Cembrola e da Rosanna Di Stora, altra volontaria del museo da sempre attiva nell’allestimento delle mostre dell’istituzione.

“L’esposizione che abbiamo scelto di presentare – ha dichiarato la Direttrice Rienzo –rappresenta l’occasione di attirare l’attenzione dei cittadini su eventi, notizie e curiosità che hanno riguardato la nostra città in un periodo assai controverso come quello affrontato”. “Il mio plauso – ha continuato la Rienzo – va ai due giovani volontari che, con serietà ed abnegazione, hanno costruito questa mostra”.

“La mostra, a cui abbiamo lavorato, – ha dichiarato il Dott. Antonio Cembrola –  rappresenta un viaggio in un passato non molto lontano che abbiamo il dovere di preservare e trasmettere alle future generazioni e che ci illustra uno spaccato, ai più ignoto, della nostra città”.  “Permettetemi di ringraziare – ha continuato Cembrola – la Direttrice del Museo Civico Dott.ssa Maria Rosaria Rienzo che ha creduto nella mia proposta e ha permesso la realizzazione di questa avventura, e poi la mia collega Rosanna Di Stora il cui aiuto è stato prezioso soprattutto nella fase d’allestimento”.

L’appuntamento allora è per giovedì 23 marzo alle ore 17:30, per un viaggio alla scoperta di una Maddaloni inedita, di cui abbiamo sentito parlare, ma che soltanto ora possiamo immaginare. La cittadinanza tutta è invitata.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru