Ven. Ott 18th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Maddaloni. Maddaloni nel Cuore, De Filippo: ”Trasformiamo la rabbia in energia e cambiamo la Città”

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

MADDALONI. Nuova tappa del tour di Maddaloni nel Cuore nel quartiere di San Giovanni venerdì 21 alle 18. Il movimento del candidato sindaco Andrea De Filippo sarà ospite presso i locali dell’antica osteria Cuppolo per tenere un nuovo faccia a faccia con i cittadini per costruire una Maddaloni libera, democratica, nuova e migliore. Si registra grande attesa per questa assemblea pubblica dopo l’ultimo incontro del 6 aprile tenutosi al centro polivalente di via Napoli ex Macello. ”State tranquilli – ha commentato l’iniziativa il candidato a sindaco Andrea De Filippo – non è un invito a tarallucci e vino, né vi vogliamo offrire una frittura di pesce per scipparvi un voto. Ci vediamo da Cuoppolo, nel quartiere dove vivono centinaia di famiglie che la mattina si alzano presto e si spaccano la schiena per portate avanti i figli onestamente, un luogo che è stato per decenni arena dello scontro politico e ideale delle vera classe dirigente democristiana e comunista della città. Si tratta di un posto caratteristico e meraviglioso, pieno di storia e fascino, a poche centinaia di metri dai Formali, un borgo che non ha nulla da invidiare a quello di Casertavecchia. Saremo lì per confrontarci, per raccogliere ansie, attese, speranze, sogni e sofferenze di questi cittadini che da anni attendono la giusta valorizzazione delle proprie bellezze e l’acquisizione definitiva di quei diritti sino ad ora negati. Saremo lì nudi, senza armature o trucchi, coscienti che i maddalonesi sono incazzati per come la politica degli ultimi anni ha ridotto questa città, consapevoli che ci toccherà anche prendere critiche e responsabilità che non ci appartengono, perché noi non abbiamo amministrato e fatto parte di alcun cerchio magico. È una rabbia giusta quella che vogliamo raccogliere e trasformare in forza, energia decisiva per determinare il cambiamento della città mentre gli altri stanno ancora a declamare programmi preconfezionati e poesie dai palchi organizzati che abbondano in questi tempi di campagna acquisti’.

Open