• Gio. Gen 27th, 2022

Osvaldo Sammarco propone di istituire il trasporto pubblico locale a Maddaloni

Istituire il trasporto pubblico locale 

La realizzazione del servizio “Trasporto Pubblico” nella nostra città è necessario, sarebbe possibile con l’impiego di almeno sei pulmini di modiche dimensioni, alimentati ad energia pulita, idonei a percorrere le vie principali e secondarie della città.

            Fin dagli anni 1960/70, Maddaloni era d’avanguardia e percorsa da pullman non a batteria ma alimentati esclusivamente ad energia elettrica, fino a Capua.

            La nostra città possiede una estensione territoriale di tutto rispetto, inizia da Piazza Giacinto de Sivo fino ai rinomati centri commerciali del Comune di S.Marco Evangelista, poi, da Messercola fino al Cementificio situato all’ingresso di Caserta.

            Con l’utilizzo dei mezzi pubblici, risulterebbe anche un modo per ricompattare la città, la quale si estende su di un territorio di 36,1 Km quadrati.

 I vantaggi derivanti sarebbero enormi: minore traffico veicolare, minore auto in sosta, minore tasso d’inquinamento sia acustico che atmosferico, possibile indotto occupazionale, pari opportunità per raggiungere i centri commerciali e gli impianti sportivi posti in periferia, maggiore socializzazione, maggiore vivibilità.

            La realizzazione di un percorso capillare, servito da mezzi pubblici non inquinanti, elettrici o a idrogeno, di piccole dimensioni, che possano percorrere agevolmente anche il centro storico, una volta individuati i siti capolinea, adeguatamente arredati, tutti raggiunti in orario prestabilito, ciò comporterebbe, certamente uno scoraggiamento dell’uso automobilistico individuale.

            Maddaloni, oggi, si presenta caotica, chiassosa, inquinata dal traffico veicolare e addirittura bloccata in alcuni orari della giornata, perché intasata dal parcheggio d’auto, spesso selvaggio, che procura anche notevole disagio al pedone.

            L’espansione della città richiede ormai da tempo un adeguato e regolamentato “Servizio Trasporto Pubblico”, che consentirebbe una facile locomozione a tutti i residenti, per raggiungere i diversi luoghi, ma soprattutto offrirebbe alla popolazione che abita in periferia un accesso più agevole ai pubblici servizi situati nel centro della città.

            Un serio e rigoroso rispetto dell’orario in ogni sito di fermata, rimane fondamentale per l’efficacia e l’affidabilità del servizio che andrebbe ad incoraggiare la popolazione ad un utilizzo sempre maggiore del mezzo pubblico.

            Il servizio trasporto potrebbe essere gestito direttamente dal Comune, usufruendo delle agevolazioni emanate dalle normative europee, con la ricezione di appropriati contributi, che richiamano l’attenzione ed il rispetto per l’ambiente.

            E’, questo un modo come un altro per rivolgere una maggiore attenzione agli anziani, agli adolescenti e alle fasce sociali più deboli, impossibilitati ad avere o guidare un auto. 

Osvaldo Sammarco

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Comunicato Stampa

I comunicati stampa