• Lun. Ott 25th, 2021

Maddaloni. Si fingeva carabiniere o magistrato per truffare le persone, scatta l’arresto

DiThomas Scalera

Ago 6, 2015

wpid-carabinieriarresto-1.jpg.jpeg

MADDALONI. Si spacciava per un capitano dei carabinieri o per un magistrato per ingannare le sue vittime e truffarle. Per Giuseppe Vinciguerra, 34 anni di Maddaloni, è scattaa un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per evitare che l’uomo continuasse a commettere truffe ai danni di privati. L’uomo era già stato sottoposto agli arresti domiciliari e sotto sorveglianza speciale con il divieto di avere rapporti tranne che con le persone con cui abitava. Vinciguerra, invece, è stato trovato dai carabinieri della compagnia di Maddaloni, all’esterno della propria abitazione mentre parlava al cellulre.   L’indagine – Dalle indagini condotte dal gruppo di magistrati della sezione ‘reati di allarme sociale’ della procura di Santa Maria Capua Vetere, coordinata dal procuratore aggiunto Antonio D’Amato, è emerso chiaro il modus operandi del truffatore seriale. L’indagato dopo aver intrattenuto qualche rapporto con la potenziale vittime e spacciandosi per un capitano dell’Arma si fingeva improvvisamento sprovvisto di denaro e chiedeva una somma da accreditare sulla propria postepay. L’uomo giocava sulla buona fede delle persone che credendolo un rappresentate delle forze dell’ordine cadeva nella trappola, rendendosi conto solo in seguito che si trattava di una truffa.  Vinciguerra vestiva, però, anche i panni del magistrati ed anche in questo caso confidando nella buona reputazione associata a questo status, l’uomo riusciva a farsi consegnare documenti personali dalle persone a cui prometteva un interessamento nella ricerca di un’occupazione. In realtà i documenti servivano per attivare carte prepagate su cui faceva arrivare i soldi delle truffe messe in atto principalmente nelle province del Nord Italia.  All’inizio del mese, nel corso delle indagini, su disposizione della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, i finanzieri di Caserta hanno peraltro eseguito il sequestro preventivo, con contestuale inibizione ed oscuramento, di 2 account accesi dal truffatore su Facebook, di cui uno come Magistrato e l’altro come Capitano dei Carabinieri.

Fonte: interno18

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru