• Gio. Ott 28th, 2021

Maddaloni. Villaggio dei Ragazzi, nasce e si sviluppa il progetto “Impresa in azione”

DiThomas Scalera

Feb 22, 2017

MADDALONI. Trenta studenti che frequentano il triennio dell’Istituto Alberghiero e del Liceo Linguistico della Fondazione Villaggio dei Ragazzi sono coinvolti fino al termine dell’a.s. 2016-2017 nel progetto denominato: “Impresa in azione”. Il progetto, presentato dalla JA ITALIA, organizzazione non profit dedicata all’educazione economico-imprenditoriale nella scuola, è riconosciuto come forma di Alternanza Scuola-Lavoro dal MIUR ed offrirà agli allievi del “Villaggio” la possibilità di avere un’esperienza altamente professionale a stretto contatto con le aziende e il mondo esterno alla scuola, al fine di creare le conoscenze tecniche e trasversali – tipiche dell’autoimprenditorialità – fondamentali per l’inserimento dei partecipanti nel mondo del lavoro. “Impresa in azione”, dunque, è stato adottato dalle scuole della Fondazione e sarà personalizzato nella durata e nei contenuti dai docenti coordinatori Maria Fulgeri, Michela Bologna, Maria Elena Capasso, Rita Ferrante e Zelinda Strabello. In particolare, gli allievi coinvolti lavoreranno, in concomitanza con il periodo dell’attività didattica, su un prodotto da realizzare e sullo sviluppo di un piano di lancio dello stesso sul mercato attraverso una campagna di comunicazione multimediale. Colloqui di lavoro, tipologie di assunzioni, tipi di contratti, acquisto di azioni, tecniche di bilancio, ruolo dei consigli di amministrazione, strategie di comunicazione e di marketing, analisi dei mercati e delle finanze saranno, dunque, gli argomenti che i 30 studenti adotteranno per sviluppare la loro idea di impresa. “Questa esperienza– affermano gli allievi coinvolti, Francesco Pellegrino e Giulia Ragozzino – è davvero fantastica perché ci aiuta a comprendere il vero senso del lavoro di gruppo ed i tanti aspetti tecnico-pratici che risulteranno essere preziosi quando entreremo davvero nel mondo del lavoro. Ci divertiamo tanto – continua Ylenia D’Abbundo, 17 anni dell’Istituto Alberghiero – ed allo stesso tempo ci rendiamo conto di quante difficoltà ci sono nel mandare avanti un’azienda. Il progetto “Impresa in Azione” – concludono gli studenti Giuseppe Buono e Carmela Santonastaso – ti avvicina alle dinamiche del mondo del lavoro, dove per poter emergere non bisogna mai abbassare la guardia ed avere sempre gli stimoli giusti”. Entusiasmo alle stelle, quindi, tra gli studenti. “Sono queste iniziative lodevoli – dichiara il Generale Giuseppe Alineri, Commissario Straordinario della Fondazione Villaggio dei Ragazzi – in quanto in grado di coniugare il binomio alternanza scuola-lavoro nel migliore dei modi. La nostra Cittadella di Studi – conclude il Commissario Alineri – avendo ben recepito le novità introdotte dalla L. n. 107/2015 (La Buona Scuola), è in grado di offrire agli studenti che la frequentano una serie di percorsi formativi-lavorativi al di fuori delle aule utili a metterli in condizione di relazionarsi con le imprese e di essere consapevoli delle scelte per il proprio futuro”. Sulla stessa linea anche la preside delle due scuole coinvolte nel progetto: “Sono queste – afferma la Dirigente Scolastica, dott.ssa Giovanna D’Onofrio – esperienze in grado di favorire la crescita e la formazione di nuove competenze capaci di arginare la disoccupazione in un territorio dove il fenomeno è divenuto endemico ed il disallineamento tra domanda ed offerta che continua sempre più a caratterizzare il mercato del lavoro”.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru