Breaking NewsCronacaPagina Nazionale

Mafia, blitz nel “feudo” di Messina Denaro: 13 arresti

Scoperti i rapporti di Cosa nostra negli Usa

TRAPANI. I carabinieri di Trapani hanno arrestato 13 esponenti della famiglia mafiosa di Castellamare del Golfo, tra cui il boss Francesco Domingo, nell’ambito di un blitz nel “feudo” di Matteo Messina Denaro. Altre 11 persone sono state denunciate, tra cui il sindaco Nicola Rizzo, di 59 anni, eletto nel 2018 con una lista civica. Le accuse sono di associazione di tipo mafioso, estorsione, furto, favoreggiamento e violazione della sorveglianza speciale.

Inoltre, viene spiegato nel comunicato dei carabinieri, “l’autorità e il ruolo di Francesco Domingo, come autorità di vertice tra le articolazioni mafiose trapanesi, erano riconosciuti anche negli Stati Uniti d’America ove come noto si sono da tempo insediate e sviluppate ‘cellule’ di Cosa nostra”.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Redazione V-news.it
Il bot redazionale

    Comments are closed.