• Sab. Gen 22nd, 2022

Marcianise. Jabil, Sinistra Italiana ottiene un’interrogazione parlamentare a risposta scritta

DiThomas Scalera

Mag 31, 2017

MARCIANISE. La Federazione di Caserta di Sinistra Italiana ha sollecitato e ottenuto un’interrogazione parlamentare a risposta scritta, presentata dal Senatore De Cristofaro, sulla vertenza che interessa lo stabilimento “Jabil Circuit Italia” di Marcianise. (Atto n. 4-07579, 25 maggio 2017, nella seduta n. 831). I circa 850 lavoratori dello stabilimento di Marcianise, che negli ultimi anni hanno dovuto subire un piano di ristrutturazione aziendale lacrime e sangue, con accettazione di accordi di CIGS e CDS, di riduzione delle retribuzioni e di rinuncia dei benefici derivanti dalla contrattazione di secondo livello, sono dal 16 maggio 2017 in stato di agitazione. Difatti, a fronte dei sacrifici fatti e nonostante le promesse di grandi investimenti aziendali, ad oggi non hanno nessuna certezza di conservare il posto di lavoro, e ciò a causa della poca chiarezza e consistenza delle iniziative commerciali di Jabil. “È particolarmente rilevante la richiesta fatta, tramite l’interrogazione ai Ministri competenti, di intervenire affinché la Jabil sia richiamata alle proprie responsabilità ed al rispetto degli accordi presi in sede istituzionale, e di fornire garanzie sulla volontà di proseguire la sua attività produttiva in modo costante ed autonomo, salvaguardando in particolar modo i posti di lavoro oggi gravemente a rischio”, dichiara Valentina Corsini, responsabile politiche del Lavoro della federazione di Sinistra Italiana, Caserta. “Insieme al coordinatore regionale Tonino Scala, come Federazione vigileremo affinché l’interrogazione non resti intervento isolato.” Sinistra Italiana – Federazione di Caserta attende gli esiti dell’incontro previsto per l’8 Giugno tra Sindacati, Azienda e Governo che dovrebbe confermare il rinnovo del contratto di solidarietà.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru