Dom. Mag 31st, 2020

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Marcianise. Molestie e minacce all’ex moglie: arrestato

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

L’uomo ha minacciato la donna di morte anche tramite messaggi vocali

MARCIANISE. Nel pomeriggio di ieri 9 maggio 2019, all’esito di un’articolata attività d’indagine diretta dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, i Carabinieri della Compagnia di Marcianise (CE) e i della Stazione di Marcianise (CE), hanno eseguito un’ordinanza di applicazione della misura cautelare in carcere nei confronti di S.F., persona ritenuta responsabile del reato di atti persecutori posti in essere nei confronti della ex moglie (artt. 612 bis co. 2 c.p.).
Nello specifico il soggetto, dal mese di novembre 2019 e con condotte tutt’ora perduranti, ha molestato la ex moglie dalla quale è legalmente separato, contattandola telefonicamente a più riprese, avvicinandola nei pressi della sua abitazione, danneggiandone la autovettura e quella della madre con calci e pugni e, infine, minacciando la donna di morte con una serie di messaggi vocali, inviati tramite WhatsApp.
I tempestivi accertamenti operati dagli investigatori, a seguito delle querele sporte dalla vittima, hanno fatto luce sugli episodi minatori di maggior gravita, azioni che inducevano la donna a vivere in uno stato d’ansia permanente, col timore per la propria incolumità e per quella dei figli minori, a lei affidatile dal Tribunale Civile.
L’indagato, dopo l’esecuzione della misura cautelare, è stato tradotto presso il Carcere di Santa Maria Capua Vetere.

Leggi anche:

Vairano. Il terremoto continuo su via Napoli e via Abruzzi. Un video lo testimonia, ma nessuno fa nulla

Napoli, grande gioia si è svegliata Noemi, lacrime in ospedale

SOSTIENICI!
In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a V-news.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, di qualunque tipo possiate farlo, fondamentale per il nostro lavoro.
Siamo un progetto no-profit di comunicazione assolutamente innovativo in Italia e rimarremo sempre tali.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie, Thomas Scalera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

Close