• Lun. Ott 18th, 2021

Marcianise. In possesso di documenti falsi: arrestato albanese. Era latitante dal 2014

DiThomas Scalera

Mar 28, 2017
MARCIANISE. Ieri sera, in via Vittorio Bachelet a Marcianise la Polizia di Stato di Caserta ha arrestato Azem Jella, 36 anni, cittadino albanese, latitante dal dicembre del 2014 poiché destinatario di un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Ancona, in quanto responsabile dei reati di furto in abitazione, ricettazione, resistenza a pubblico ufficiale, sfruttamento della prostituzione e altro. Il risultato investigativo è stato conseguito in esito a mirati servizi di appostamento e osservazione realizzati dalla Squadra Mobile casertana che hanno permesso di localizzare il malvivente mentre viaggiava a bordo di un veicolo con targhe polacche, noleggiato e condotto, al momento dell’arresto, da un suo faccendiere a nome D.F.. Al momento del controllo, il ricercato esibiva al personale operante un documento di identità ed una patente di guida rumene, poi risultate false. Probabilmente se ne era servito proprio per sottrarsi all’arresto nell’ipotesi in cui fosse stato fermato e controllato dalle forze dell’ordine. Almeno fino a ieri quando si è trovato di fronte gli investigatori della Squadra Mobile di Caserta che lo hanno fermato, riconosciuto e smascherato. Per questo motivo, oltre che per il provvedimento restrittivo al quale si è sottratto per quasi due anni e mezzo, Jella è stato arrestato in flagranza di reato per possesso di documenti di identità falsi, di cui uno valido per l’espatrio, mentre D.F. è stato denunciato a piede libero per favoreggiamento personale.
Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru