Mar. Giu 2nd, 2020

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Marcianise. Si spacciava per un suo connazionale, la DDA fa arrestare un marocchino. I fatti

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

 

I Carabinieri della Stazione di San Nicola la Strada (CE), in Marcianise (CE), hanno proceduto all’arresto del cittadino marocchino Aidouk Said, classe 1981, residente a San Nicola la Strada. L’uomo, a seguito dell’esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare emessa il 7 giugno 2008 dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Salerno per il reato di associazione per delinquere finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti, era stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari prima nel Comune di San Nicola la Strada e poi in quello di Teverola (CE). In data 8 agosto 2009 lo stesso era evaso dagli arresti domiciliari rendendosi irreperibile. I militari dell’Arma lo hanno rintracciato in via Lener del Comune di Marcianise, lo stesso all’atto del controllo ha esibito un permesso di soggiorno e un passaporto recanti la propria fotografia e le generalità di un suo connazionale, residente ad Entratico (BG). I Carabinieri, insospettiti dalla fattura dei documenti hanno effettuato i rilievi fotosegnaletici e dattiloscopici che hanno permesso di scoprire la vera identità di Aidouk Said. L’arrestato è stato trattenuto presso le camere di sicurezza della stazione di Marcianise (CE) in attesa di essere giudicato con rito direttissimo.

 

LEGGI ANCHE:

Benevento. Contrabbando di gasolio agricolo: denunciate due persone

Castel Volturno. Abusi sessuali su una ragazzina: arrestato 26enne

SOSTIENICI!
In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a V-news.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, di qualunque tipo possiate farlo, fondamentale per il nostro lavoro.
Siamo un progetto no-profit di comunicazione assolutamente innovativo in Italia e rimarremo sempre tali.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie, Thomas Scalera

Open

Close