• Lun. Ott 18th, 2021

Marzano/Caianello. “Possibile” di Civati raccoglie le firme per 8 referendum

DiThomas Scalera

Ago 19, 2015

civati

È iniziata anche nell’alto casertano la raccolta firme per gli otto quesiti referendari promossi da Possibile, il nuovo movimento di Pippo Civati. Scuola, ambiente, lavoro e legge elettorale: sono questi i temi sui quali che Possibile vuole che siano i cittadini ad esprimersi. La campagna contro la “buona scuola” di Renzi e il preside-manager, le trivelle in mare dello “sblocca italia”, l’abolizione dell’art. 18 dello statuto dei lavoratori e la nuova legge elettorale, ha tempo fino al 30 settembre prossimo per raccogliere le 500000 firme necessarie. Da questa settimana sarà possibile sottoscrivere i quesiti anche nei comuni di Marzano Appio e Caianello, presso l’ufficio anagrafe dalle ore 9 alle ore 13. Nei prossimi giorni la raccolta comincerà anche in tutti gli altri comuni limitrofi. “I cittadini devono porre rimedio alle molte scelte sciagurate di questo governo – commenta Mirco Sirignano, attivista locale – siamo sicuri di poter raggiungere l’obiettivo, anche nel’indifferenza totale dei media e degli altri soggetti politici. È una battaglia nell’interesse dei cittadini. Stanno nascendo comitati ovunque in Campania e anche l’alto casertano farà la sua parte. Chiunque vorrà potrà darci una mano.” Previsti per fine mese banchetti ed eventi in piazza.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru