Mar. Giu 2nd, 2020

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Matera Capitale europea della Cultura 2019

3 min read
EVENTI IN EVIDENZA

MATERA. Quella che avrà luogo domani, sabato 19 gennaio, a Matera non è una semplice inaugurazione di un evento che si protrarrà per tutto l’anno.

Da domani la splendida “città dei sassi” sarà sotto i riflettori per un susseguirsi di eventi mostre e spettacoli, con cinque percorsi di visita che rispecchiano i temi del dossier della candidatura.

Vale a dire: Futuro Remoto, Utopie e distopie, Riflessioni e connessioni, Continuità e rotture,  Radici e percorsi. Candidatura che ha portato Matera ad essere eletta “Capitale europea della Cultura e dell’abitare sostenibile” per l’anno 2019.

Un “titolo” a cui pochi credevano fino a qualche anno fa, ma poi Comune e Regione Basilicata hanno deciso di lavorare insieme in questa direzione.

I 2 Enti hanno iniziato a “fare sistema”, a mettere in rete attori ed eccellenze, fino a creare la Fondazione “Matera 2019”. Essa ha “tirato la volata” alla città fino ad ottenere il prestigiosissimo titolo da parte dell’Unione Europea.

Va ricordato, a tal proposito, che l’Italia (insieme a Francia, Spagna, Grecia e Belgio) è in testa all’albo d’oro delle Capitali Europee della Cultura, fregiandosi di ben 4 riconoscimenti. Oltre a Matera 2019, hanno ottenuto lo stesso titolo Firenze nel lontano 1986, Bologna nel 2000 e Genova nel 2004.

Matera risulta essere, dunque, la prima città “vincitrice” del Sud Italia. Oltre che la prima a Sud di Roma ad aver ottenuto il riconoscimento per un suo “bene” quale “Patrimonio mondiale dell’Unesco”.

Era il 1993 ed il bene tutelato erano ovviamente i Sassi. Un traguardo ambito, a cui la città Lucana, giunge dopo anni di ininterrotto e duro lavoro.

E domani Matera Capitale vivrà il primo atto della più grande manifestazione Europea della Cultura.

Lo show comprenderà una miriade di eventi, mostre, proposte, ma soprattutto un vero e proprio percorso di valorizzazione della città.

Matera, che era stara definita “vergogna d’Italia”  da Palmiro Togliatti dopo un suo viaggio sul finire degli anni 40 – si è trasformata in volano di sviluppo culturale, ammirata dai turisti e viaggiatori di tutto il mondo.

Dopo il lungo countdown partito il 17 ottobre 2014 – giorno della designazione a Capitale Europea della Cultura, domani avranno inizio le 48 settimane di eventi culturali.

Protagoniste dell’inaugurazione saranno le bande musicali dei 131 comuni lucani e le bande marcianti delle Capitali Europee della Cultura passate, presenti e future. Tutte insieme sfileranno tra i quartieri della città alternando sonorizzazioni a momenti conviviali.  

Il Clou dell’evento ci sarà, però, a partire dalle ore 20.00  col concerto di Stefano Bollani. Lo spettacolo musicale sarà trasmesso in diretta da Rai 1 e condotto da Gigi Proietti.

Previsto, tra i tanti ospiti che si alterneranno sul palco, il saluto istituzionale del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. A seguire gran finale con lo spettacolo di fuochi pirotecnici.

Leggi anche:

SOSTIENICI!
In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a V-news.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, di qualunque tipo possiate farlo, fondamentale per il nostro lavoro.
Siamo un progetto no-profit di comunicazione assolutamente innovativo in Italia e rimarremo sempre tali.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie, Thomas Scalera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

Close