• Mar. Ott 19th, 2021

Milan, rivoluzione in uscita: via Suso, Piatek e Rodriguez

Il Milan pensa soprattutto a vendere in questi ultimi giorni di calciomercato

Cessioni eccellenti in casa Milan.

Suso è ufficialmente un nuovo giocatore del Siviglia. Lo spagnolo si trasferisce in prestito di 18 mesi con diritto di riscatto (21 milioni di euro più 3 di bonus) che può diventare obbligo al raggiungimento di determinati obiettivi come il numero di presenze e la qualificazione alla prossima Champions League.

Krzysztof Piatek si trasferisce all’Hertha Berlino. Il polacco è sbarcato in Germania dove ha effettuato le visite mediche e firmato il contratto con il club tedesco. Si tratta di una cessione a titolo definitivo per 27 milioni, cifra necessaria ai rossoneri per non dover mettere a bilancio una minusvalenza per un giocatore pagato 34.

Via anche Ricardo Rodriguez: il terzino svizzero va al PSV Eindhoven in prestito oneroso a un milione con obbligo di riscatto a 6.

A queste cessioni si aggiungono quelle di Borini, Caldara e Reina.

In entrata, dopo il grande ritorno di Ibrahimovic e gli acquisti del difensore Kjaer e del portiere Begovic, ecco Alexis Saelemaekers, centrocampista classe 1999 belga in arrivo dell’Anderlecht. Il giocatore, che sostituirà Suso, arriverà in prestito oneroso a 3,5 milioni con obbligo di riscatto fissato ad altri 3,5 più bonus, per una spesa complessiva di 8 milioni.

Non è previsto un sostituto di Piatek in attacco, salvo clamorose sorprese. Per la fascia sinistra, possibile un’operazione in entrata al posto di Rodriguez.

Ricardo Rodriguez
Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Andrea De Luca

La rassegna