• Sab. Lug 2nd, 2022

Milano. Arrestato pirata della strada, c’è un vairanese tra i protagonisti

Ai poliziotti ha detto che aveva venticinque anni, praticamente la metà della sua età reale. Ha ammesso subito di non avere documenti con sé e, una volta in Questura, ha dato un nome e un cognome “puliti”. A incastrarla, però, ci hanno pensato le impronte digitali, che hanno rivelato la sua vera identità. 

Una donna di cinquanta anni – Maria Bernedo Campos, cittadina cubana – è stata arrestata lunedì pomeriggio dalla polizia in esecuzione di un mandato d’arresto internazionale per un omicidio che la 50enne è accusata di aver compiuto a marzo del 2006 in Perù. 

L’incidente col pirata della strada

A far finire la ricercata nelle mani degli agenti delle Volanti è stato un incidente avvenuto alle 15.10 in viale Monte Ceneri.

Lì, la Fiat 500 con a bordo la 50enne e una sua amica  – una 43enne anche lei cubana – è stata speronata da una Opel Meriva, che dopo lo schianto ha finito la propria corsa sul marciapiede. 

L’uomo alla guida della monovolume ha abbandonato l’auto in strada ed è scappato a piedi, con gli agenti della polizia locale che si sono subito messi sulle sue tracce.

Proprio per effettuare i rilievi con cura e raccogliere quanti più indizi possibili sul “pirata”, i ghisa hanno chiesto ausilio alla Questura, che ha preso “in carico” le due donne ferite nell’incidente. 

Killer tradita dalle impronte

Le due hanno detto di essere entrambe cubane, ma di essere senza i documenti con sé. Così, le donne sono state portate negli uffici dell’Immigrazione in via Fatebenefratelli: lì, la 50enne ha riferito di essere una ragazza di venticinque anni, senza però convincere del tutto i poliziotti. 

I rilievi hanno fatto il resto: alle impronte della “finta 25enne” è infatti corrisposto il nome Maria Bernedo Campos, una ricercata in ambito internazionale con l’accusa di aver ucciso un uomo a colpi di pistola nel marzo di dodici anni fa. 

La caccia al pirata

Tra i coraggiosi agenti che hanno effettuato l’arresto c’è anche un ragazzo di Vairano, Mario Santantonio, agente in prova alla sezione 2 di Milano, al quale, evidentemente, è bastato davvero poco per mettersi in mostra.

La cittadinanza vairanese è orgogliosa di questo giovane poliziotto, al quale vanno i nostri migliori auguri per una lunga e brillante carriera.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru